<?php echo e($model->title); ?>

I benefici del tè

Storia e usi di una delle bevande più bevute al mondo

Di Serena Bertei

Tè verde, tè nero, tè matcha, tè freddo, tè speziato.

L’elenco potrebbe andare avanti quasi all’infinito, perché mille sono i gusti, i modi di preparare e persino servire questa bevanda che è tra le più consumate al mondo. Ci sono tè per tutte le tasche, addirittura ce n’è uno che costa 1.300 euro al grammo e viene coltivato negli ex giardini cinesi della dinastia dei Ming.

Sono stati scritti manuali e ambientate intere scene di film e romanzi all’ora del tè. Chi di noi non ricorda il momento in cui Alice è al tavolo con il Cappellaio Matto mentre sta servendo il tè alla Lepre Marzolina che gli urla “Soltanto mezza tazza”?

La storia del té

Ma ci sono dei benefici che derivano dalla degustazione del té? Facciamo un passo indietro. La sua origine si perde nella notte dei tempi, nella storia popolare cinese ma anche in quella indiana. Sicuramente sono stati questi i primi due popoli a farne uso e a consumarlo in maniera abituale. Con ogni probabilità arrivò in Europa grazie ai portoghesi e divenne in poco tempo una bevanda alla moda. In natura si presenta simile a un albero e può arrivare fino ai due metri di altezza. Le foglie, che sono sempre verdi, hanno diversi tipi di forme ed è proprio la loro lavorazione che differenzia il prodotto finale. Il grado di ossidazione delle foglie permette infatti di avere tre grandi categorie: il tè nero, il tè verde e il tè bianco. C’è poi un’ulteriore differenza tra tè profumato, che si ottiene aggiungendo petali e boccioli di fiori tra le foglie, e tè aromatizzato, al quale vengono aggiunti aromi, oli essenziali o frutti polverizzati.

I benefici del tè sono innumerevoli. Quello nero è ricco di ferro, magnesio, fosforo, potassio e zinco. Ha una funzione diuretica e stimola la respirazione. Bisogna però fare attenzione a non eccedere nel consumo, perché è la varietà che contiene la più alta concentrazione di caffeina.

Il tè bianco contiene vitamina B e vitamina C, apporta inoltre benefici al sistema cardiovascolare, può infatti aiutare a prevenire l’ipertensione.

Tantissime sono anche le proprietà del tè verde, che è utilizzato nella medicina tradizionale cinese, indiana e giapponese come potente antibatterico e come alleato contro l’obesità. Ricco di catechine, che sono un gruppo di sostanze antiossidanti, aiuta a bruciare i grassi in eccesso e riduce l’assorbimento di quelli introdotti nell’organismo con l’alimentazione. Negli ultimi anni è stato inoltre un ingrediente magico alla base della cosmesi naturale. Potente anti-age, difende l’epidermide dall’inquinamento e da irritazioni e rossori.

Cerimonia del tè, tipologie e molto altro ancora c’è da raccontare. Siete curiosi? 

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...