<?php echo e($model->title); ?>

Un'architetta con la passione per la moda

La storia di una donna creativa che ha dato vita a un sogno

Di Viviana Musumeci

Ci sono gesti che rimangono impressi nei meandri più nascosti della mente, movimenti che riemergono improvvisamente e misteriosamente nella memoria dal passato e diventano delle idee vincenti per il presente. Questo è quello che è successo a Cristiana Vannini, architetta fiorentina, milanese di adozione. Allieva di Alessandro Mendini, con alle spalle anni di studio e lavoro nell'ambito della progettazione e allestimento di spazi, eventi culturali e attività editoriali, Cristiana da sempre ha nutrito un grande interesse e una grande passione per gli oggetti, il loro uso e le esigenze delle persone. Quattro anni fa ha avuto un'intuizione che ha dato vita a un marchio: un'azienda messa in piedi con un gruppo di amici e un oggetto di design che ha riscontrato successo e che le ha consentito anche di ricevere dei riconoscimenti prestigiosi: Fassamano, questo il nome del marchio, ma anche dell'oggetto di occhialeria per presbiopia che Cristiana ha trasformato in un vero e proprio cult oggetto del desiderio di molti.

Dal chiringuito al progetto vero (i fassamano)

"A Milano, prima o poi, capita sempre quella cena dove la conversazione cade su un tema universale: apriamo un chiringuito del resto siamo creativi e vogliamo creare dei progetti uscendo dalle strade già battute da altri, con la voglia di sperimentare nuove cose. A questo si aggiunge che con l'età ho iniziato a vedere sempre meno da vicino per leggere. La presbiopia accade a tutta la popolazione. Ci sono 2 miliardi di presbiti nel mondo.La necessità dell'occhiale a portata di mano, a un certo punto della vita, diventa una necessità quotidiana, soprattutto quando si deve leggere qualcosa di molto piccolo:un'etichetta, un bugiardino, un biglietto da viaggio, tutte situazioni in cui la scritta è molto piccola e chi ha superato i 50 anni può incorrere nella difficoltà di interpretare il testo a causa della presbiopia. E' accaduto anche a me: è stato in quel periodo in cui le donne si trovano naturalmente in un periodo fragile e di cambiamento che mi sono ritrovata, come molte, con gli occhiali attaccati al collo. E vedermi con questo stile da “vecchia zia”non è stato entusiasmante. Un ricordo, però, è venuto in mio soccorso: mia madre madre che, alla stessa età, nel leggere testi piccoli estraeva un vecchio lorgnette di famiglia. Questo ricordo si è fissato nella mente e mi ha creato l'intuizione del fassamano"; così Cristiana Vannini ha spiegato a Cocooners la nascita della sua idea vincente.

Un gruppo di amici intorno a un progetto

Cristiana ha avuto l'dea, ma si sa, è l'unione che fa la forza ed è così che si sono ritrovati insieme anche alcuni amici esperti di marketing, comunicazione e fotografia per poter mettere in piedi una società (Fassamaneria srl) che progettasse, producesse e commercializzasse, per l'appunto, gli "occhiali da lettura"; a mano Fassamano.
Ma dove viene realizzato questo must have chic e divertente al contempo?
"L'eccellenza la cerchiamo in qualsiasi cosa facciamo, per questo abbiamo cercato nella patria dell'occhialeria italiana ovvero in Cadore" ha spiegato Cristiana Vannini. "Abbiamo ideato il fassamano, lo abbiamo sviluppato, abbiamo realizzato dei prototipi puntando su una linea iconica e minimal. Il prodotto è piaciuto, continua a piacere e ci ha consentito di vincere dei premi. Se all'inizio pensavamo di distribuirlo solo tramite ecommerce, in un secondo momento abbiamo deciso di estendere la vendita anche a negozi e nei concept store oltre che nei negozi di ottica".

Il packaging e le partnership

Un oggetto così iconico non poteva non essere accompagnato da un packaging innovativo, anzi due. Infatti il primo, quello creato per l'online è un blister che pone i fassamano sottovuoto; il secondo, invece, è una scatola più tradizionale ma creativa di cartone.
I fassamano per poter espletare la propria funzione in maniera completa, necessitano di essere portati al collo e per rendere questo oggetto ancora più prezioso, il gruppo di amici ha realizzato una partnership con un brand storico milanese della bigiotteria Sharra Pagano e con Laura B, Collection Particulière.
Nasce così una collezione di accessori molto stilosa che trasforma Fassamano in un gioiello indossato da donne di stile e opinion leader. Tra queste anche Rossana Orlandi che ha ospitato Fassamano nella sua galleria credendo fin da subito nel progetto.

Ma qual è il futuro di Fassamano? "Abbiamo sicuramente molte idee da sviluppare e non pensiamo che ci fermeremo solo agli occhiali. Il nostro obiettivo è di recuperare oggetti di fascino del passato per ridare loro vita nuova e inserirli in un contesto più contemporaneo"
ha concluso Cristiana Vannini.

Diventa anche tu Cocooners e approfitta dello sconto del 20% valido su tutti i prodotti presenti sul sito. Scopri come.

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...