<?php echo e($model->title); ?>

A dieta dopo le feste

Consigli utili per la detox di Gennaio

Di Cocooners

Con le feste natalizie in archivio, arriva per tutti il momento di fare i conti con la bilancia. Uno dei tanti aspetti che rende unici gli ultimi giorni dell'anno in Italia, infatti, è l'abbondanza di cibi e di portate sulle tavole che, però, possono tramutarsi in un vero e proprio calvario per coloro hanno problemi a perdere peso. Dimagrire dopo le feste è tuttavia possibile tenendo conto di alcuni suggerimenti e accortezze, coniugando dunque una sana alimentazione disintossicante al rispetto dei pasti.

Solitamente, si comincia a fare la dieta dopo le festività dal primo lunedì utile dopo il giorno 7 di gennaio, ringraziando l'Epifania che tutte le feste si porta via: seguire un rigoroso regime alimentare per non accumulare chili non è molto difficile tenendo conto dei consigli mirati in grado di farvi mangiare bene - senza rinunciare dunque al gusto - evitando di appesantirvi con le calorie, togliendo di mezzo quel fastidioso gonfiore e senso di pesantezza che pervade chiunque dopo le grandi abbuffate.

Come approcciarsi alla dieta dopo le feste

Prima di pensare all'alimentazione vera e propria, ovvero alla dieta dopo le feste - è fondamentale riscoprire le sane abitudini tenute prima delle abbuffate. In linea generale, se siete delle persone sportive, è bene riprendere a camminare, frequentare le palestre oppure le piscine. Muoversi è sicuramente il modo migliore per iniziare a bruciare delle calorie, oltre che ad essere uno dei punti fondamentali per scoprire come accelerare il metabolismo. La perdita di peso, infatti, è consequenziale anche alla motilità fisica. Inoltre, se possibile, è bene fare queste attività all'aria aperta in quanto grandi spazi possono essere un punto a favore per tenere duro durante la dieta detox post natale.

Importante anche bere molta acqua, lasciando da parte bibite alcoliche o gasate. L'acqua è uno dei migliori depuratori naturali dell'organismo in quanto un corpo ben idratato riesce a smaltire meglio il grasso e le tossine accumulate in seguito alle abbuffate. Nel caso in cui l'acqua possa risultare fastidiosa sul lungo periodo, in erboristeria è possibile acquistare tisane depuranti di ogni tipo e gusto, piene di vitamine e sali minerali fondamentali per il ripristino dell'equilibrio perduto che possono essere assunte in ogni momento, sia dopo i pasti che come spuntino.

Partendo da queste premesse, è possibile pensare all'alimentazione vera e propria con alcuni dei consigli presenti di seguito. In ogni caso è bene tenere in mente che il miglior alleato per riuscire a dimagrire dopo le feste è la forza di volontà interiore, oltre che un menù ricco di sapori che non faccia sentire le privazioni: a rendere complicato il ritorno ad un regime alimentare salutare, infatti, è l'assuefazione derivante verso cibi molto saporiti, a volte anche grassi o eccessivamente zuccherati consumati per un periodo di tempo molto lungo.

Cosa mangiare dopo le feste per dimagrire

Probabilmente, durante i vari cenoni a cui avete partecipato, non c'è stato limite alla consumazione di pasti pieni di grassi, presentati e preparati a seguito di cotture elaborate. I peccati di gola vanno assecondati solamente per brevi periodi e a quantità ridotte, vista la poca sostenibilità del corpo umano verso determinati alimenti. Una dieta detox post natale mette al bando queste preparazioni e alcuni ingredienti per garantire un rapido dimagrimento senza però rinunciare in maniera netta ad un buon sapore.

Per dimagrire dopo le feste devono essere privilegiati cibi sani che vertano soprattutto sull'assenza di grassi di ogni genere. Per questo motivo, è bene fare largo uso di frutta e verdura - la prima da consumare come spuntino e preferibilmente lontano dai pasti vista la possibilità di questi di far gonfiare la pancia - e di alimenti proteici salutari come carne e pesce. Le verdure, soprattutto, hanno un duplice scopo: il primo è quello di aiutare il corpo a sentire il senso di sazietà e per questo motivo possono essere assunte fino a sentirsi satolli. In secondo luogo, la verdura è ricca di fibre e aiuta il metabolismo a regolarizzarsi oltre che a depurarsi.

Anche i condimenti non devono essere eccessivi per la dieta dopo le festività. Questo non significa privo di condimenti, ossia senza sale, olio e aceto, ma moderarne l'assunzione. L'olio è infatti un grasso e la sua presenza eccessiva può rendere poco salutari le vostre insalate. Il sale, invece, è uno dei principali responsabili della ritenzione idrica che aumenta il gonfiore. Questi condimenti possono essere facilmente sostituiti da succo di limone e pepe, entrambi alimenti in grado di dare un buon sapore alle pietanze - a prescindere che si tratti di carne o verdure - con effetti molto più salutari sul corpo rispetto a olio e sale.

Alcuni esempi di menù per dimagrire dopo le feste

Da queste premesse, ne deriva allora che un'alimentazione sana per dimagrire dopo le feste deve fare largo uso di alimenti proteici. Le proteine, infatti, hanno la capacità di essere assorbite facilmente dal corpo, fornendo buone quantità di energia senza accumularsi. Naturalmente, sono alimenti per cui è bene non esagerare, vista anche la possibilità che questi sovraccarichino il fegato e i reni. L'alimentazione equilibrata, infatti, prevede una giusta alternanza di alimenti proteici e di carboidrati.

In linea generale, una sana dieta deve prevedere quattro o cinque pasti al giorno - i tre principali più uno o due spuntini - e deve essere alternata nel corso della settimana per evitare di sovraccaricare il palato con gli stessi sapori, rischiando di portare ad un punto morto la dieta post natale senza ottenere benefici. Di seguito, una piccola scheda tipo di una giornata alimentare sana.

Colazione

La colazione, durante una dieta, è il pasto dove è più indicato consumare il numero più grande di calorie e inserire i carboidrati. In primis per fornire le giuste energie e, in secondo luogo, perché gli alimenti assunti durante questo pasto vengono consumati in fretta. Largo spazio dunque a yogurt magri accompagnati da cereali o, in alternativa, frullati di frutta o tisane in base ai propri gusti o preferenze

Spuntino

A metà mattina e pomeriggio è una buona idea consumare degli zuccheri naturali per aiutare il cervello a stare sveglio, senza appesantirsi lo stomaco. La frutta di stagione è l'alimento più indicato, specificatamente mele, pere o banane. In ogni caso, è comunque bene non esagerare e consumarne solo uno, anche se si ha più fame del previsto.

Pranzo

Durante il Pranzo è bene consumare verdure e alimenti integrali o proteine delle verdure - come farro, cereali, ceci e altri legumi - che riescano a saziare offrendo una buona dose di calorie. Naturalmente, consumare solo acqua naturale durante il pasto, tenendo lontane bevande gasate o alcoliche. A seconda dei giorni, se non si sono consumati carboidrati a colazione, è possibile mangiare anche pasta o pane, preferibilmente integrali visto il più basso indice glicemico, con grammature non superiori ai 100 gr.

Cena

Per l'ultimo pasto del giorno, consumare alimenti proteici con verdure è il modo migliori. Largo spazio ad uso di carni bianche e magre come pollo e tacchino, ma è possibile anche consumare dei saluti magri, ad esempio prosciutto crudo o bresaola. Per riempire lo stomaco senza appesantirsi, accompagnare con verdura fresca a sazietà, come lattuga, spinaci e così via secondo il proprio gradimento.


Quali cibi evitare per dimagrire dopo le feste di natale

Ad essere banditi devono essere soprattutto i carboidrati, che si ritrovano specialmente in pane e pasta: uno degli ostacoli più difficili da abbattere, e che deve essere tenuto in considerazione anche per avere una pancia piatta a 60 anni, è quello di limitare l'assunzione di questi due alimenti per tenere il peso sotto controllo, vista la straordinaria capacità dei carboidrati di accumularsi nel corpo e aumentare il nostro peso. Sebbene questi forniscano soprattutto energia, se il vostro stile di vita è sedentario, rischiano di trasformarsi in un boomerang per la vostra dieta detox dopo natale.

Alla stessa stregua vanno considerati gli zuccheri e i grassi contenuti in alimenti come salumi, carni rosse e alimenti preconfezionati come merendine. Stare alla larga da questi cibi permetterà al vostro peso di regolarizzarsi in maniera rapida senza intoppi.

Per finire, anche bere è importante: fate largo uso di acqua e tisane, avendo cura di tenere lontano da voi bevande gassate e alcoliche, le quali hanno lo svantaggio di essere molto caloriche e incidere in maniera negativa sul peso forma.

Photo by Thought Catalog on Unsplash 

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...