<?php echo e($model->title); ?>

Antinfiammatori naturali per artrosi

Cosa fare per curarla in maniera serena

Di Cocooners

Avere una panoramica ben chiara circa la tematica artrosi antinfiammatori è di sicuro molto utile, soprattutto nell’ottica di contrastare al meglio i forti dolori e di ripristinare in maniera ottimale la funzionalità articolare.

Nel complesso, avete veramente tante opzioni da mettere in pratica fra terapie fisiche e riabilitative, svolte da chiropratici e osteopati, diete specifiche che mirano a diminuire il peso sull’articolazione, sostanze ad azione protettiva della cartilagine, utili nel rallentamento dei processi degenerativi e nella stimolazione di quelli riparativi, somministrazione di piante antinfiammatorie, contraddistinte da un’azione analgesica sul sistema osteoarticolare e assunzione di prodotti, fondamentali nell’apportare miglioramenti concreti alla lubrificazione articolare.

Prima ancora di presentarvi nei dettagli alcuni dei migliori antinfiammatori naturali per artrosi, cerchiamo di inquadrare al meglio questa malattia di natura degenerativa che interessa le articolazioni.

Che cos’è l’artrosi?

L’artrosi è una malattia derivante dall’invecchiamento e dall’usura delle articolazioni che finisce per colpire prevalentemente le sedi maggiormente sottoposte al carico, ossia ginocchia, mani, piedi, colonna vertebrale e giunture in generale. Se doveste avvertire alcuni sintomi, come dolori e rigidità articolare, oltre a impedimenti relativi al pieno utilizzo dell’articolazione, vi suggeriamo di fare determinati controlli presso il medico di fiducia.

Chi colpisce l’artrosi e a che età?

Dopo aver messo in evidenza che cos’è l’artrosi, passiamo a una questione ulteriormente rilevante, vale a dire chi colpisce questa malattia degenerativa e a che età. I primi sintomi iniziano a palesarsi attorno ai cinquant’anni. Ne risentono in primo luogo le donne durante la fase post-menopausa.

In riferimento alle cause, l'invecchiamento e l’usura delle cartilagini articolari sono strettamente connessi a diversi fattori, come ad esempio familiarità, obesità e sovrappeso. I chili di troppo, nel lungo termine, finiscono per danneggiare le articolazioni.

Anche le lesioni articolari e le fratture incidono sensibilmente su questa malattia degenerativa.

Poi, vi sono diversi lavori, dove si richiedono posizioni forzate: l'essere inginocchiati per periodi prolungati o il continuo ricorso alle articolazioni delle dita delle mani non fa altro che ingigantire il problema. Lo stesso dicasi per le malattie circolatorie che provocano sanguinamenti e danni alle articolazioni, come l’osteonecrosi vascolare o ancora l'emofilia. Inoltre anche sport, come il calcio fanno sì che le cartilagini delle ginocchia e dei piedi si usurino piuttosto precocemente.

Artrosi antinfiammatori: ecco quali sono le migliori soluzioni in commercio

Ora che vi abbiamo indicato chi colpisce l’artrosi e a che età, nell’ottica di prevenire i problemi, i fastidi e i dolori di questa malattia degenerativa con una minima componente infiammatoria, è bene addentrarci nei dettagli sulla questione artrosi antinfiammatori.

Ecco una short list dei migliori antinfiammatori naturali per artrosi che dovreste avere sempre a portata di mano.

Collagene

Il collagene è la più importante proteina del tessuto connettivo che ha come scopo primario il rendere più elastici e robusti vari organi e tessuti, rafforzando le articolazioni, i tendini, le giunture, la muscolatura. Più precisamente, il collagene è un principio attivo essenziale che dà luogo all’attivazione di processi riparativi dei tessuti dell’organismo. Più passano gli anni, più diventa chiaro chi colpisce l’artrosi e a che età. I quantitativi di collagene generati dall’organismo vanno incontro a cali notevoli. Ragion per cui, l’assunzione di questa proteina si rivela fondamentale nel riparare la cartilagine, i tendini e i tessuti epidermici, oltre che nel rafforzare il sistema osteoarticolare e quello muscolare. Si riducono, di fatto, i dolori e le articolazioni ne traggono giovamento.

Glucosamina

Tra le cause dell’artrosi, una menzione speciale la merita la carenza di glucosamina che è un aminozucchero. A lungo andare, vista l’assenza, rischiate che le cartilagini delle vostre articolazioni, soprattutto per ciò che concerne ginocchia, piedi e mani, tendano a usurarsi eccessivamente: lo sfregamento continuo delle ossa arreca infatti dolori articolari e infiammazioni. In qualità di componente naturale, la glucosamina viene ricavata dall’organismo tramite il glucosio. Tuttavia, dopo aver visto chi colpisce l’artrosi e a che età, potete intuire come a lungo andare con l’invecchiamento, i quantitativi auto-prodotti dall’organismo calano sensibilmente. Ecco perché integrarla è imprescindibile: supplementi a base di glucosamina aiutano a ricostruire la cartilagine. Buona parte di questa sostanza è presente nei crostacei. Poi vi sono tutta una serie di integratori naturali a base di glucosamina che diminuiscono eventuali fastidi alle articolazioni, senza dar luogo a effetti collaterali.

Acido ialuronico

L’acido ialuronico è un glicosaminoglicano che si dimostra uno dei più importanti componenti del liquidi sinoviale e del tessuto connettivo. La sua utilità sia in campo medico sia in quello estetico è ampiamente nota: trattiene l’acqua nei tessuti, aspetto essenziale per le articolazioni. Inoltre, contribuisce in modo palese alla formazione di tessuto connettivo e di collagene, assicurando un eccellente livello di idratazione della cute. Ma non è tutto, visto che anche le proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti dell’acido ialuronico sono fuori dal comune. Il tutto senza controindicazioni, ovviamente.

Artiglio del diavolo

L’impiego dell’artiglio del diavolo, erba facente parte della famiglia delle Pedaliaceae, si rivela decisivo nel contrastare in modo altamente efficace i problemi inerenti al sistema osteo-articolare. L’azione antinfiammatoria e analgesica è dovuta alle proprietà della radice di questa pianta, molto in voga nella medicina tradizionale delle comunità sud-africane. A fronte di artrosi, ma anche di tendiniti, contusioni, mal di schiena, sciatica e altre infiammazioni, questa pianta e i suoi integratori si dimostrano un’ottima soluzione per alleviare i dolori. Tintura madre, gel, pomate, estratto secco sono ulteriori varianti che potete prendere in considerazione in fase d'acquisto.

Curcuma

La curcuma si caratterizza per importanti virtù di natura antidolorifica della curcumina, sua principale componente: ne bastano due cucchiaini al giorno, da spolverare sulle pietanze messe a tavola. In alternativa, vi sono in commercio compresse a base di curcuma, considerate ottimi antinfiammatori naturali per artrosi.

Argilla

Che si tratti di argilla rossa o di argilla bianca, la sua azione antinfiammatoria contro l'artrosi è davvero incredibile: basta miscelare l'argilla con acqua tiepida e applicare l'impasto sulla zona dolorante, dopo aver avvolto il tutto in un'apposita pellicola. La pastella dalla consistenza morbida va tenuta sull'articolazione di riferimento per poco più di un'ora.

Arnica

Nel discorso artrosi antinfiammatori, ecco un altro valido rimedio naturale, efficace come l'ibuprofene. I gel all'arnica, se applicati sulla zona dolorante per un paio di volte al giorno, fanno davvero miracoli.

In definitiva …

Tirando le somme sull’argomento artrosi antinfiammatori c’è da dare risalto al fatto che il ricorso a tutte queste sostanze citate negli ultimi anni sta andando per la maggiore: se il collagene aiuta a reintegrare la cartilagine, la glucosamina e l’acido ialuronico vanno a proteggerla, mentre l'artiglio del diavolo contrasta il sorgere delle infiammazioni. Sono, di fatto, questi i migliori antinfiammatori naturali per artrosi, disponibili in commercio.

Come si può curare l’artrosi?

L’artrosi non è propriamente una di quelle malattie da cui potete esattamente guarire. Tuttavia, curarla è possibile. In linea di massima, solo nei casi di artrosi al ginocchio e all’anca, quasi sicuramente il vostro medico di fiducia potrebbe raccomandarvi l’intervento chirurgico e il successivo impianto di una protesi.

Nella circostanza in cui l’intervento chirurgico non fosse necessario o qualora non si rivelasse fattibile, vi sono tutta una serie di approcci che vi conviene conoscere per stare bene con voi stessi e per apportare miglioramenti ai sintomi dell’artrosi. In questo senso, vi sono tutta una serie di accorgimenti da seguire, come ad esempio il ricorso a calzature specifiche e a determinati presidi di deambulazione, come il bastone, oppure la perdita naturale di peso mediante una dieta equilibrata che vi deve sempre, però, prescivere il vostro medico o nutrizionista di fiducia.

Ove le complicazioni dovessero persistere e la soluzione artrosi antininfiammatori non dovesse sortire l’effetto sperato, è bene che optiate per le infiltrazioni, utili ad agevolare la lubrificazione dell’articolazione e a ridurre i dolori. Anche la  ginnastica dolce per over 60 fa miracoli al riguardo, così come la fisioterapia e svariate terapie strumentali, come ad esempio l’ipertermia, la laserterapia, la tecarterapia e infine la magnetoterapia, decisive nel ridurre i dolori che, a lungo andare, possono farsi davvero insopportabili.

Il rafforzamento della muscolatura, poi, può rivelarsi foriero di buoni risultati quando si tratta di contrastare al meglio i fastidi derivanti da questa patologia, causata dal logoramento delle articolazioni. Far lavorare meglio i muscoli e l’articolazione rallenta il processo di evoluzione dell’usura, assicurando un migliore livello qualitativo in termini di vita. Anche nella circostanza in cui doveste convivere con l’artrosi.

Conclusioni

Ora che avete un quadro alquanto completo su cos'è l'artrosi, prestate attenzione alle cure in modo preventivo: ricorrere ad esempio agli antinfiammatori naturali per artrosi in maniera tempestiva, quando scattano i primi campanelli d'allarme, vi permette di evitare complicazioni peggiori dapprima alla cartilagine articolare e in seguito all’osso sottostante

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...