<?php echo e($model->title); ?>

Arrivano i SuperFood

I cibi che fanno bene alla salute

Di Serena Bertei

Avete mai sentito parlare di superfood?

Sono una categoria di alimenti che hanno capacità benefiche per l’organismo. I più esperti li dividono in tre sottocategorie: superfruit o super frutti e supergrain, che sono cereali come quinoa e sesamo e superfood generici. In quest’ultima categoria rientrano alcuni prodotti come le spezie o le alghe. Attenti però a non farvi fuorviare dal marketing: nessuno di questi elementi è miracoloso ma, se inseriti nel complesso di una dieta sana ed equilibrata, possono essere dei validi aiutanti.

Quindi a cosa servono? Alcuni hanno proprietà energizzanti altri sono ricchi di fibre, altri ancora sono antiossidanti. Noi ve ne descriviamo qualcuno tra i più conosciuti e un paio tra i più esotici.

Quinoa

Naturalmente priva di glutine, la quinoa è una pianta originaria del Sudamerica. I suoi semi sono ricchi di fibre alimentari per questo, se introdotti in un regime alimentare, possono aiutare a ridurre la stitichezza e i disagi del colon. Inoltre la quinoa si trova una buona percentuale di minerali e vitamine, calcio, fosforo, ferro e non contiene colesterolo. Nel menu dello chef stellato Stefano Baiocco troviamo la quinoa soffiata in un’insalata di trota con avocado, mela verde e guanciale. Se non volete prendere ispirazione dalle stelle potete provare piatti più semplici come un’insalata alla quinoa arlecchino. La ricetta è molto semplice. Per due persone vi basteranno 150 grammi di quinoa che dovete mettere in un pentolino con il doppio del volume rispetto alla stessa e un pizzico di sale. Una volta che l’acqua si sarà assorbita totalmente, dopo circa 10 minuti, scolate la quinoa e conditela a piacere con tante verdure e legumi colorati. Io per esempio ci metto dei piselli, delle carote crude tagliate finemente e dei pomodorini, ma potete aggiungere verdure o altri ingredienti a piacimento per arricchire il vostro piatto. Chi ama i crostacei può finire il piatto con delle code di gambero scottate. Per finire aggiungete un filo di salsa di soia.

Alga spirulina

L’alga spirulina è un’alga azzurra che cresce in acqua sia dolce che salata. Sembrerebbe che già gli Aztechi ne conoscessero le proprietà benefiche e la utilizzassero in cucina, ma anche come medicamento per alleviare gli stati infiammatori. È balzata agli onori della cronaca per essere stata inserita dalla NASA tra gli alimenti forniti agli astronauti in missione nello spazio. Quest’alga è particolarmente ricca di vitamine: B12, E, K, D, F che è una valida alleata contro i depositi di colesterolo e contrasta le malattie cardiovascolari. In commercio ci sono moltissimi integratori  a base di alga spirulina. Prima di acquistarli è sempre bene leggere l’etichetta per controllare la provenienza e la percentuale di alga presente nel prodotto. Per uno snack veloce potete provare un frullato di frutta, per esempio banane e mango, per poi aggiungere la polvere di alga spirulina e un pizzico di zenzero tritato.

Aloe

Se parliamo di super food è necessario citare l’aloe. Questo è il nome che viene dato a una serie di piante succulente utilizzate nel campo dell’erboristeria e della fitoterapia. Della pianta si utilizzano soprattutto il succo e il gel che si trova all’interno delle foglie. Le sue proprietà sono molteplici: lassative, depurative, antibatteriche, antiinfiammatorie e cicatrizzanti solo per citarne alcune. Il gel, se ingerito, agisce come lenitivo per il tratto gastrointestinale ha un effetto depurativo per stomaco e intestino. La cosmesi naturale utilizza l’aloe come base per creme soprattutto contro gli stati infiammatori dell’epidermide per lenire bruciori e scottature.

Moringa in polvere

Questa pianta cresce soprattutto nella fascia tropicale del pianeta, si possono consumare tutte le sue parti quindi foglie semi e radici. La sua qualità principale è l’alto contenuto di ferro, che aiuta a diminuire il senso di stanchezza e di affaticamento fisico. È inoltre fonte di fibre e ricca di calcio. Ha un sapore leggermente piccante ma gradevole. In commercio si trova in alcuni negozi specializzati in prodotti biologici, ma anche online soprattutto in polvere. Quest’ultima la si può aggiungere nelle insalate, nelle verdure o per insaporire la carne.

Curcuma

Conosciuta anche come zafferano delle Indie, prende il nome dall’omonima pianta. Questo super food è un potente antiossidante e digestivo, poiché svolge un’azione antinfiammatoria su stomaco e intestino. In Asia, suo Paese d’origine, viene utilizzata sia come medicamento che nelle preparazioni alimentari. Nella cucina indiana è uno degli ingredienti base del curry, il famoso mix di erbe e spezie dal sapore inconfondibile e, sempre in India, viene data alle donne per contrastare i problemi legati al ciclo mestruale. Se usate questo super food per la prima volta in cucina, potete iniziare utilizzandolo per dare colore alle vostre ricette. Basta un cucchiaino di questa polvere per colorare i piatti di un giallo acceso. In commercio è possibile trovarla secca, tra le spezie o fresca come radice nei reparto ortofrutta. Come tutte le spezie, è importante che la curcuma venga inserita tra i primi passaggi della vostra ricetta quindi all’inizio della cottura di ciò che state preparando.

Aglio nero

Dal sapore più leggero rispetto all’aglio tradizionale, l’aglio nero non si trova in natura, ma è il frutto della fermentazione naturale dell’aglio bianco che viene esposto al calore e all’umidità per circa un mese. Creato per la prima volta in Corea nel 2004, ha conquistato le tavole europee diventando un ingrediente molto apprezzato. La sua consistenza cremosa lo rende ideale per insalate, bruschette (vi basta sbucciarlo su un pezzo del vostro pane preferito tostato, spalmarlo e condire il tutto con un filo d’olio) e altri piatti freddi, ma è perfetto anche nelle zuppe e per arricchire le verdure. Perché anche l’aglio nero fa parte dei super food? Perché ha un’ottima concentrazione di antiossidanti che aiutano a prevenire l’invecchiamento. È inoltre utile per la riduzione del colesterolo, aiuta il cuore prevenendo le malattie cardiovascolari ed è un ottimo diuretico.

In Giappone è usato come integratore per combattere la stanchezza psicofisica. È facilmente reperibile nelle catena della grande distribuzione, ma se siete amanti degli acquisti online ne troverete di diverse marche 

Il mirtillo nero

Astringente, vasoprotettore, antinfiammatorio e antiossidante: sono le principali caratteristiche di questo piccolo frutto. Come ben spiegato dal team di Vitamina  “La presenza degli antociani e dei polifenoli presenti nel mirtillo nero favoriscono il microcircolo sia centrale che periferico. Si manifesta quindi un’azione flebotonica a livello dei capillari delle vene delle gambe, ma anche a livello cutaneo e cerebrale”. Consumare in modo costante una porzione di mirtilli è utile inoltre per aiutare la memoria, bruciare i grassi e avere un valido alleato contro disturbi come la cistite e mal di pancia.

Buoni al naturale sono ottimi nei dolci. Nella cucina del Nord Europa viene spesso servita una marmellata o una salsa di mirtilli per accompagnare o guarnire la carne. Se volete iniziare la vostra giornata con una carica speciale, vi consigliamo di provare un porridge di avena con cioccolato fondente e mirtilli. Portate a ebollizione 70 grammi di avena con 3 decilitri di latte o acqua e proseguite la cottura per circa 5 minuti, otterrete un composto leggermente colloso. A parte, in una padella, versate 80 grammi di mirtilli freschi con due cucchiai d’acqua e un cucchiaino di zucchero. Lasciate cuocere per qualche minuto, finché i mirtilli non si saranno aperti e avrete ottenuto una consistenza simile a una marmellata. Lasciate raffreddare e versate in una ciotola il porridge, la marmellata di mirtilli, scaglie di cioccolato fondente e frutta secca a piacere.

Ribes

I superfood si possono davvero utilizzare per ogni ricetta. Se volete stupire i vostri ospiti anche all’aperitivo, servite loro un Kir. Non l’avete mai provato? Peccato, la ricetta è veramente molto semplice e alla base ci sono i ribes. Nato in Francia, è un cocktail fruttato adatto a tutti i palati. Per realizzarlo vi basterà mixate lo Champagne che preferite con la Crème de Cassis, un liquore a base di ribes. Questi frutti rossi sono considerati super food in quanto ricchi di vitamine e per la loro funzione astringente, depurativa, diuretica e rinfrescante.

 

Voi quali super food preferite?

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...