<?php echo e($model->title); ?>

I migliori cuscini ortopedici per la cervicale

Consigli utili per trovare la soluzione migliore per dormire bene

Di Cocooners

Dormire bene è incredibilmente importante per la salute del nostro organismo. Le ore di riposo notturno consentono di ricaricare il corpo, consolidare i ricordi e rinforzare le capacità cognitive. Migliorano la produttività a lavoro e potenziano la memoria nei bambini e negli adulti.

Una cattiva postura acquisita durante il giorno o un trauma alle vertebre superiori della schiena possono alterare gli equilibri e causare fastidiosi dolori, disturbando il sonno.

La cervicalgia è un problema piuttosto comune che interessa anche i muscoli del collo, implicando una forte diminuzione nelle capacità di movimento. Acquisire una corretta posizione durante la notte, mediante l'uso di cuscini ortopedici per la cervicale può aiutare ad alleviare il malessere, a svegliarsi ben riposati e di buonumore. 

Differenti dai tradizionali guanciali per forma e dimensioni, correggono la postura della testa, rilassando i muscoli del collo mentre si dorme. Tuttavia, la scelta di un buon prodotto va effettuata in base alle specifiche esigenze. Vediamo quindi i migliori.

Cosa distingue un guanciale per la cervicale da uno normale?

Il dolore alla cervicale interessa le vertebre che sostengono il collo e la testa, ma può anche irradiarsi alle spalle e alle braccia, causare mal di testa, vertigini e nevralgie. Il disagio, in alcuni casi piuttosto invalidante, va trattato con un adeguato percorso terapeutico, ricorrendo (quando il medico lo ritiene necessario) ad antidolorifici e alla ginnastica posturale cervicale. Gli esercizi da praticare con regolarità alleviano le rigidità, sciolgono le tensioni del collo e della zona circostante, consentendo di poter compiere le attività quotidiane senza troppa fatica.

L'uso di un buon cuscino ortopedico per la cervicale va a coadiuvare la terapia, aiutando le vertebre superiori ad acquisire una corretta postura mentre si riposa. I muscoli si rilassano permettendo quindi di dormire tranquillamente e di affrontare la giornata successiva con più grinta e vitalità.

Rispetto ai tradizionali (per intenderci, quelli a cui siamo abituati di solito), i cuscini da letto per cervicale sono tendenzialmente più piccoli ed hanno forma a farfalla o ad onda. Questa particolarità consente di sostenere il collo durante il sonno sia in posizione supina che laterale, impedendo che possano essere effettuati dei movimenti bruschi o che si assumano delle posizioni errate responsabili del dolore. 

Il modello cilindrico può rivelarsi una valida alternativa, mentre quello da viaggio, con la caratteristica forma a ferro di cavallo, aiuta a mantenere il collo eretto mentre si è seduti in aereo, in treno o in auto. Ideale per le lunghe percorrenze, è morbido, pratico, confortevole, leggero, discreto e non occupa molto spazio.

A differenza dei cuscini normali, quelli per cervicale sono realizzati con materiali tecnici. I più indicati sono in memory foam e in lattice, inseriti in un rivestimento esterno ovvero una federa per cuscino ortopedico con cerniera, rimovibile e lavabile sia a mano che in lavatrice.

C'è chi utilizza anche le soluzioni fai-da-te che consistono in antichi rimedi naturali tramandati di generazione in generazione, ecologici e di una certa efficacia, come i cuscini di riso per cervicale o con dentro dei noccioli di ciliegia ben lavati e asciugati.

Capiamo che abituarsi ad una forma insolita e ad una consistenza differente non è semplice, soprattutto agli inizi, ma la costanza premia: il guanciale per cervicale funziona nel tempo, apportando grossi miglioramenti nella qualità del riposo con il trascorrere delle settimane.

Guanciale per cervicale: i modelli a doppia onda

I cuscini ortopedici per la cervicale non sono tutti uguali e rispondono a delle esigenze differenti. I modelli a doppia onda sono caratterizzati da un design particolare che ben si adatta alla forma della testa e del collo, in modo da garantire un adeguato sostegno e sollievo ai muscoli. Vengono realizzati in diverse taglie e misure, motivo per cui suggeriamo di scegliere quello più adatto alla propria conformazione.

Realizzato in memory foam è ideale per contrastare i dolori cervicali di chi dorme di solito supino o di fianco, ma può essere utilizzato anche da chi predilige altre posizioni. Di certo, i cuscini da letto per cervicale non si contraddistinguono per i prezzi modici, ma hanno una lunga durata nel tempo, il che consente di ammortizzare negli anni la spesa ottenendo grossi vantaggi in termini di salute.

Cuscini ortopedici per cervicale a farfalla

I guanciali per cervicale a farfalla sono caratterizzati da un'area incava su cui poggiano testa e collo. La speciale forma permette di mantenere il capo in posizione corretta durante il sonno, impedendo di assumere posture errate che potrebbero comportare dolore, risvegli notturni e fastidi al mattino.

Disponibile nelle taglie S, M, e L (Small, Medium e Large) va scelto sulla base della larghezza delle spalle. Ergonomico e provvisto di un rivestimento sfoderabile, si adatta a qualsiasi esigenza di riposo ed è, pertanto, indicato per tutti coloro che dormono supini o su un fianco.

La versione traspirante garantisce un sonno confortevole e piacevole, senza il rischio di sudare e quindi di infiammare ulteriormente la cervicale. Agisce in maniera benefica sui dolori muscolari e articolari: chi lo ha già provato conferma che al mattino ci si alza con più energie, vitalità e ben riposati.

Guanciale per cervicale ergonomico in memory regolabile

Tra i tanti cuscini da letto per cervicale, questa tipologia è senza dubbio la più pratica e funzionale. L'altezza iniziale è di 10-12 centimetri ma se viene rimossa la spugna centrale si ridurrà a 7-9 centimetri, garantendo il massimo comfort in qualsiasi circostanza. Seguendo le linee naturali della zona cervicale e delle spalle, l'imbottitura in memory foam favorisce il rilassamento di collo e schiena contribuendo ad alleviare la rigidità muscolare.

La federa lavabile è realizzata con materiali traspiranti, anallergici, anti-acaro e anti-sudore. Essendo regolabile in 4 altezze, si rivela ottimale per controllare e contrastare il russamento notturno.

Cuscini da letto per cervicale massaggianti

I guanciali di questo tipo sono molto interessanti perché uniscono i benefici di un cuscino ortopedico con il piacere di un massaggio in grado di alleviare la rigidità muscolare di collo e spalle. Da utilizzare prima di andare a letto, ma anche nei momenti di relax sul divano, questi dispositivi eseguono dei movimenti dolci con un conseguente rilascio di calore che rigenera e stimola la circolazione del distretto superiore del nostro corpo.

Realizzati solitamente in similpelle nella parte posteriore e in tessuto traspirante nella parte anteriore, decontraggono i muscoli eliminando le tensioni che causano il dolore cervicale e il mal di testa.

Cuscini ortopedici per cervicale in lattice

Ai tradizionali cuscini ortopedici per cervicale in memory foam si affiancano quelli in lattice. Il materiale 100% ecologico è ben noto per le sue proprietà anallergiche e traspiranti. Il design ergonomico accoglie collo e capo garantendo una corretta posizione durante le ore di riposo notturno.

Questi sostegni trattano in maniera efficace i dolori articolari e muscolari, favorendo la circolazione sanguigna che è fonte di energia durante la giornata e base della nostra salute. La speciale struttura del guanciale per cervicale consente alla testa di rimanere ben salda nella posizione corretta senza mai sprofondare all'interno.

Cuscini ortopedici per la cervicale: altri materiali di produzione

I migliori cuscini ortopedici per cervicale sono realizzati in memory foam e in lattice, ma esistono anche modelli in piume e in fibre sia sintetiche che naturali. I primi sono stati pensati per chi dorme in posizione prona (a pancia in giù) o si muove parecchio durante la notte, in quanto essendo realizzati in materiale morbido si adattano molto bene ai cambi di posizione, rispetto ai cuscini più rigidi. Tuttavia, non sono indicati per soggetti allergici o con predisposizione.

I cuscini ortopedici per la cervicale in fibre di poliestere o siliconate sono i più richiesti per ergonomicità, durezza e rapporto qualità-prezzo. Morbidi e non deformabili, offrono un buon sostegno al collo senza però essere troppo rigidi. Inoltre, le fibre rendono i guanciali traspiranti e molto confortevoli nei mesi estivi.

Durezza dei cuscini da letto per cervicale: che ruolo ha?

Nello scegliere un buon cuscino ortopedico per cervicale, dobbiamo tenere in considerazione la durezza. In linea di massima, il guanciale non deve essere nè troppo duro e né troppo morbido. In entrambi i casi, infatti, potrebbe risultare eccessivamente scomodo e non offrire l'adeguato sostegno per il collo e il capo. Dovremmo quindi optare per una via di mezzo, per così dire, acquistando un prodotto adeguato alle nostre esigenze.

Un cuscino morbido è ideale per chi è abituato a dormire sulla pancia (posizione prona) in quanto non costringe la testa ed il collo a movimenti innaturali all'indietro che nel tempo potrebbero causare infiammazioni muscolari cervicali alle spalle e dolori articolari.

Per assecondare i diversi cambi di posizione durante la notte, meglio optare per un guanciale di media durezza. Invece, chi dorme sul fianco dovrebbe acquistare un cuscino ortopedico per la cervicale duro, perché fornisce un sostegno tale da impedire alla testa di "cadere" verso la spalla e al collo di assumere una posizione scomoda e innaturale. Costituisce un buon supporto per la colonna vertebrale e contrasta i dolori cervicali al risveglio.

Il guanciale per cervicale funziona davvero?

Per una maggiore efficacia, è importante indagare sulle cause della cervicalgia, in modo da poter scegliere il cuscino più adatto alle specifiche esigenze. Il guanciale per cervicale deve supportare il collo senza mettere in tensione muscoli e articolazioni. Non deve essere troppo alto o, al contrario, troppo basso soprattutto se si dorme su un fianco, in quanto deve mantenere il collo ben allineato con il resto del corpo.

Chi soffre di dolori alla cervicale dovrebbe evitare di dormire senza cuscino. Questa scelta è utile per chi riposa a pancia in giù perché riduce lo stress sul collo, promuovendo un adeguato allineamento tra testa e corpo. Se si dorme in posizione supina o su un fianco, invece, l'assenza del cuscino potrebbe generare più danni che problemi. La testa si manterrebbe non allineata al fisico, aumentando lo stress sulle prime vertebre della colonna. Il risultato? Sonno irrequieto e dolori al risveglio.

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...