<?php echo e($model->title); ?>

Meditazione e rilassamento: esercizi da consigliare in base all'età

Sei cose da sapere su come entrare in contatto con se stessi

Di Cocooners

Al giorno d'oggi si parla sempre più frequentemente di meditazione anche dopo una certa età. Non tutti però sanno effettivamente di cosa si tratti e soprattutto quali effettivi e concreti benefici possa portare nella terza età. Motivo per cui, è bene partire da questi aspetti, prima di andare nel dettaglio dei consigli utili per chi abbia voglia di scoprire la meditazione il rilassamento e tutti i suoi segreti.

Perché la meditazione nella terza età fa bene?

I benefici della meditazione sono molteplici, ancor di più quando si parla di persone in là con gli anni, motivo per cui la scienza ha deciso di effettuare una serie di studi per appurarne la veridicità. In Italia non mancano le cliniche dove viene applicata per agevolare la terapia del dolore, così da ridurre parzialmente il numero di pillole da assumere quotidianamente. Va anche precisato che effettuare meditazione nel corso degli anni permette di prevenire problemi di salute di vario genere, come quelli correlati allo stress o a patologie cardiovascolari. In base a questo, si può parlare di alcune ricerche di prestigiose università USA, come Yale o Massachusetts Institute of Technology, sul fatto che chi medita vive più a lungo. Gli esperti hanno studiato che la mortalità per via di malattie cardiovascolari va a ridursi del 33%, non male se si pensa che la meditazione può essere concretamente un aiuto per il benessere psicofisico, ma anche per la salute di uomini e donne in là con gli anni. Senza dimenticare che aiuta molto a prevenire problemi per via dello stress: questo incide negativamente soprattutto sulle difese immunitarie. Abbassandosi queste, la risposta nei confronti di pericoli potenziali sarà meno intensa ed efficace.

Gli esercizi di meditazione per gli over 50, 60 e 70 e l’impatto sul benessere

La meditazione è molto utile non solo per alleviare, ma anche per prevenire dolori cronici di varia natura. Praticare questo tipo di attività permette di alleviare fastidi che sono molto diffusi tra le persone di una certa età, tra cui l'osteoporosi, ma anche l'artrite. Queste vanno ad attaccare muscoli e ossa, rendendo complessi anche i movimenti più semplici.
Dunque si può dire che la meditazione finisce per agire positivamente sul movimento. D'altronde, non è una novità che con l'avanzare dell'età, il rischio di una vita sedentaria possa essere sempre in agguato. E questo comporta una ridotta motilità muscolare che impedirà di svolgere movimenti quotidiani in maniera fluida. Anche sollevare il braccio per prendere un bicchiere in dispensa potrebbe essere accusato come uno sforzo.
Vale anche la pena parlare di quanto la meditazione possa essere molto utile per tenere sotto controllo la pressione. Molti soffrono di pressione alta nella terza età, spesso collegata a preoccupazioni per il futuro o anche ansie di vario tipo. Il movimento combinato alla meditazione contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna. La combinazione di questo con la musica rilassante e una serie di esercizi per la respirazione permettono di avere uno stato di benessere estremamente utile.
Inevitabilmente, la meditazione aiuta molto a migliorare l'umore. Per molte persone la terza età è una fase contraddistinta spesso da malumori e momenti di preoccupazione. Questi incidono molto negativamente sull'umore, ecco perché la meditazione permette di allontanare qualsiasi tipo di condizionamento che possa influire sulla qualità della vita.
La meditazione può anche migliorare il sonno, cosa fondamentale per mantenere una certa serenità nell'arco della quotidianità. Riduce molto il tempo che si impiega per addormentarsi: il che comporta che si possa dormire bene e soprattutto rimanere sempre in forma nell'arco della giornata.

Gli esercizi di meditazione non hanno età né sesso

Quando si parla di questo tipo di pratica che coinvolge molto bene sia la parte mentale che quella fisica del corpo umano, occorre partire da un presupposto fondamentale: oltre a non avere età, non ha sesso. Per molti la meditazione è una cosa prettamente femminile e questa è una credenza assolutamente errata. Infatti la meditazione si sta diffondendo sempre di più a macchia d'olio tra uomini e donne che hanno voglia di vivere un'esperienza di relax e piacere intensa e diversa dal normale. Molti, con l'avanzare dell'età, non hanno più la capacità fisica di resistere agli sforzi della palestra o agli allenamenti per praticare un certo sport. Ecco perché la meditazione è qualcosa di molto interessante che può aprire tante possibilità per potersi concedere qualche istante da dedicare solo ed esclusivamente a sé stessi.

Gli esercizi di meditazione per gli over 50: la mindfulness

Molti over 50 hanno voglia di rimanere in forma e, soprattutto, di non dare modo che i segni dell'età possano palesarsi sul proprio corpo. In molti casi si finisce per iscriversi in palestra, anche se si ha poca voglia di cimentarsi in esercizi che, in molti casi, potrebbero richiedere più fatica del previsto. Ecco perché, principalmente chi ha bisogno di relax, può provare la meditazione mindfulness, che è estremamente piacevole. Si tratta di una disciplina che va a lavorare sul benessere psicofisico a 360 gradi. Oltre a dover considerare che aiutano la muscolatura a rilassarsi e questa cosa potrebbe essere di grande aiuto per chi soffre di disturbi di ansia o di insonnia. La meditazione mindfulness è una delle soluzioni migliori per coloro che sono over 50: questa serve proprio, così come dice il termine stesso, per ritrovare la consapevolezza di sé stessi. Fa quindi riferimento alla consapevolezza mentale che si può sviluppare mediante la pratica della meditazione. Per poter fare questo tipo di meditazione non serve nulla, basta semplicemente sedersi e mantenere gli occhi chiusi con le gambe incrociata. Meglio se si è seduti su un cuscino o anche su una sedia comoda, purché si mantenga sempre la schiena dritta. Svolge un ruolo primario il sistema respiratorio in quanto la meditazione mindfulness si basa proprio sull'attenzione al respiro e sulla possibilità di diventarne consapevoli. Per poter iniziare questa pratica, possono basta anche soli 10 minuti al giorno, non più di due sessioni da 5 minuti l'una. Quando si inizia ad avere una certa dimestichezza con la meditazione, è possibile aumentare il tempo senza però né esagerare né tanto meno forzare. Col passare del tempo e con una maggiore esperienza che si tende avere in questa pratica, meditare in modo regolare permetterà di avere una consapevolezza maggiore di sé stessi. Si parte con la respirazione, e quindi con il proprio corpo, per poi arrivare alla parte più "complessa", ovvero quella dei pensieri e delle azioni, ma anche dei sentimenti.

Meditazione camminata per gli over 60

Per quanto concerne gli over 60, nella maggior parte dei casi si tratta di persone prossime o che sono già andate in pensione. Questo vuol dire che hanno più tempo a disposizione da dedicare a sé stessi e quindi anche alla meditazione. Una delle tipologie ideali per questa fase della vita è la meditazione camminata che, come dice la parola, si basa fondamentalmente sul movimento. Questa meditazione pone l'attenzione sull'esperienza del camminare, con l'obiettivo di assumere una maggiore consapevolezza di come ci si muove mentre si cammina e le varie sensazioni che si possono provare. Un vantaggio importante che bisogna considerare è che quando il corpo è in movimento è più facile avere una certa consapevolezza rispetto a quando si è in posizione seduta. Nella meditazione camminata si percepisce un'esperienza certamente piacevole e più intensa che porta ad una profonoda conoscenza della fisionomia di ognuno. Ha un grosso vantaggio, ovvero che si può fare dove si vuole, anche lungo il tragitto che da casa porta al supermercato. I risultati migliori li porta quando si è all'aperto ed è bene concedersi un tempo di almeno 20 minuti. Altra cosa importante è che si dedichi questa passeggiata solo alla pratica meditativa, così da poter godere fino in fondo di un'esperienza diversa. Prima di iniziare con la camminata, sarebbe meglio rimanere per un po' fermi e in piedi, così da avere una prima consapevolezza del proprio corpo. Dopo aver fatto qualche respiro profondo, bisogna riprendere a respirare col ritmo normale e iniziare a camminare. Spostando la concentrazione sul corpo, si può avere una consapevolezza maggiore di tutte le sensazioni che si provano.

Meditazione dinamica di Osho per gli over 70

Quando si parla di meditazione, non si può fare a meno di pensare ad una persona che rimanga in un posto fisso per qualche momento. Ecco perché è fondamentale ribaltare completamente questa idea con la meditazione dinamica di Osho che può essere molto utile per gli over 70. Questa meditazione fu creata da Osho proprio per permettere all'uomo moderno di scoprire la bellezza e l'importanza del silenzio. In alcuni momenti della vita questo può essere un elemento decisivo, ancor di più con la terza età, dopo aver passato una vita ad ascoltare gli altri e parlare con persone di ogni genere. Questa è eccezionale per le persone di una certa età in quanto la si può praticare in qualsiasi posto: dalla propria casa, fino ad arrivare ad una spiaggia o in mezzo alla natura. La cosa fondamentale è sentirsi in uno spazio protetto, un luogo dove potersi lasciare andare alla meditazione dinamica sentendosi libero da qualsiasi tipo di vincolo. Uno dei momenti migliori per vivere questo tipo di esperienza è al mattino, quando il corpo ha bisogno di accumulare le giuste energie per poter vivere la sua giornata. Ovviamente una persona over 70 che è in pensione potrà scegliere di ritagliarsi anche un altro momento qualsiasi della giornata per godere della meditazione dinamica. Sconsigliata nelle ore serali, soprattutto quando si è a stomaco pieno. Questo esercizio di meditazione richiede da 30 a 60 minuti e prevede che si passi attraverso fasi che possono essere seguite anche in giorni diversi: si va dalla fase del silenzio a quella della risata, fino ad arrivare a quella delle urla e del movimento. Appare dunque evidente che questa può essere un'ottima soluzione per dedicarsi ad un'attività diversa e mai noiosa.

Quindi, fate tre respiri profondi e meditate

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...