<?php echo e($model->title); ?>

Chiude la Bit 2022. Cocooners ha sondato la voglia di viaggi degli over 60

I senior vogliono partire, ma rimanendo in Italia e in Europa

Di Viviana Musumeci

Dopo la versione digitale dello scorso anno, è tornata la Bit 2022 ovvero l’evento di riferimento in Italia e tra le principali fiere in Europa dedicate 
all'universo del turismo.

L'edizione di quest'anno e stata dedicata alla scoperta o riscoperta del nostro Belpaese alla ricerca di luoghi incantevoli, magici, ma anche in giro per il mondo. Anche nell'ambito del turismo è arrivata l'onda green e i viaggiatori di ogni età si fanno più sostenibili, consapevoli e responsabili. Il turismo, quindi, è sempre più slow. 

In occasione di questa manifestazione, dunque, Cocooners ha lanciato un sondaggio tra i proprio utenti (il campione a cui sono stati sottoposti i numerosi quesiti è di 121 persone che si compone per l'80,7% di donne e il restante 19,3% di uomini; il campione è dislocato sull'Intero Stivale, ma è concentro nel 53,7% dei casi nel nord Italia) dedicato interamente al viaggio e alla voglia degli italiani over 60 di tornare a prenotare soggiorni medio lunghi in Italia e all'estero.

Il primo dato che emerge prepotentemente è la grande voglia degli italiani over 60 di tornare a viaggiare, infatti solo il 6.6% dichiara di avere poca voglia di viaggiare, mentre, dato fortemente indicativo, nessuno dichiara il contrario, ovvero di non avere voglia di muoversi.

L'Europa come tappa preferita dai viaggiatori senior

Rispetto alle mete da raggiungere durante i propri viaggi, il 60,3% degli intervistati si è dichiarato interessato a viaggiare in ambito Europeo uscendo però dal confine italico, probabilmente perché da un punto di vista logistico consente di poter rientrare anche velocemente in Italia in caso di prolungata pandemia. Tra coloro i quali preferiscono rimanere in Italia, il 40,5% vorrebbe visitare delle città d'arte, mentre il 45,5% preferirebbe andare al mare.

Gli italiani cercano mete online

Molti lettori si ricorderanno che, quando erano più giovani o addirittura bambini, se si pensava a un viaggio l'unica soluzione per organizzarlo era recarsi in un'agenzia viaggi che si occupasse dell'intera organizzazione del viaggio. Oggi i costumi sono cambiati e gli italiani over 60 non hanno alcun problema a organizzarsi il viaggio da soli partendo dai siti web (43,8%). Il 23,1% prenota sempre online, ma lo fa affidandosi alla propria agenzia di viaggi di riferimento.Il 15,7% si rifugia da parenti e amici e solamente il 12,4% si rivolge all'agenzia viaggi.

Quando i figli crescono questi preferiscono trascorrere le vacanze con i propri amici, regola alla quale non sfuggono nemmeno i "cocooners" italiani che sono pronti ad andare in vacanza ma preferiscono farlo in gruppo (50,4%)  e preferibilmente All inclusive (48,4% di chi seglie viaggi in gruppo) mentre solo il 4% dichiara di voler viaggiare da solo.

Se lo scorso anno, a causa del Covid 19 la maggior parte dei viaggiatori over 60 si è limitata a effettuare da 1 a 3 viaggio (praticamente il 50%), quest'anno le cose tendono a cambiare e infatti il 62% ha già prenotato le proprie vacanze estive con la destinazione mare che la fa da padrona con il 61.1% di preferenze mentre il 17,5% degli intervistati toccherà sicuramente qualche meta europea.

Infine, il 57% , quando viaggia preferisce soggiornare nel comfort di un albergo, il 24,8% si sente più a proprio agio in un appartamento/casa e solo il 5,8% opta per il campeggio.

La buona notizia è che gli over 60 sempre più amano viaggiare e lo fanno con passione.

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...