<?php echo e($model->title); ?>

E se sotto l'albero, mettessimo i Pac?

Un regalo molto lungimirante pensando ai nipoti

Di Luigi Dell'Olio

La situazione particolare che stiamo vivendo potrebbe essere l’occasione per pensare a regali di Natale per i propri figli o nipoti diversi dal solito. Niente più prodotti che si consumano con l’uso, bensì un piano d’investimento che non necessariamente comporti una spesa importante, ma possa offrire soddisfazioni nel tempo. Il nonno o lo zio potrebbe dare il via all’investimento, che poi il beneficiario andrebbe ad arricchire nel tempo.

Le opportunità

La soluzione più tradizionale è costituita dai Buoni Fruttiferi Postali, che consentono di accumulare periodicamente somme anche minime (come 50 euro mensili), con possibilità eventualmente di aumentare i versamenti. I rendimenti sono di pochi decimali all’anno, ma soprattutto questo strumento aiuta a darsi una disciplina: risparmiare una piccola somma ogni mese per aggiungerla all’investimento, da far crescere mattone su mattone.

Per certi versi simile è il Pac, piano di accumulo del capitale in fondi comuni. Ogni mese o trimestre si può versare una quota simile e, dato che i mercati finanziari oscillano verso l’alto e il basso, si acquistano quote differenti di fondi. In questo modo il rendimento complessivo non sarà dipendente da come andavano i mercati il giorno dell’investimento, ma si costruirà nel tempo. In questo caso è importante scegliere il fondo giusto, guardando in particolare a due fattori: la propria propensione al rischio, combinata con l’orizzonte d’investimento, cosa che consente di scegliere se investire in un fondo azionario, obbligazionario o bilanciato; i costi del singolo prodotto, affinché questi ultimi non erodano gran parte del rendimento.

 

Alla pensione si pensa presto

 

Un’altra possibilità è avviare una pensione integrativa per il proprio figlio minorenne. Anche in questo caso il versamento può essere contenuto, ma se il beneficiario è davvero piccolo, nel tempo potrà contare su un montante importante. In più c’è un beneficio fiscale per il genitore, che potrà portare in deduzione (quindi si riduce il reddito sul quale andrà a pagare le imposte) le somme versate fino a un massimo di 5.165 euro all’anno.

 

Se non avevi pensato a questa opportunità, adesso puoi optare per un regalo unconventional ai tuoi figli o nipoti

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...