<?php echo e($model->title); ?>

I miti della musica anni 60: le playlist preferite da Spotify

Per preparare la tavola di Natale, tenete le hit evergreen in sottofondo

Di Cocooners

Per molti la musica anni 60 è la migliore in assoluto. Un modo per ascoltarla in maniera economica, semplice e completa è servendosi di Spotify. Quest'applicazione che si può scaricare comodamente sul proprio smartphone permette di ricercare playlist che contengono al loro interno le hit parade più importanti di questi anni magici. Ma quali sono le playlist da non perdere e da aggiungere alla propria collezione? Ebbene, in quest'articolo verranno mostrate quelle che sono alcune delle playlist più belle, puntando sui miti degli anni 60, che si possono trovare su Spotify. 

Migliori cantanti anni 60 italiani

Come prima cosa dunque, bisogna analizzare quelli che sono i migliori cantanti anni 60 italiani. Sicuramente si può affermare che durante questo decennio ci sono stati quelli che si possono definire come alcuni tra i migliori cantanti della storia italiana. Non a caso, alcune canzoni uscite in quegli anni si ascoltano ancora oggi e sono state riproposte numerose versioni cover, magari modernizzate ma che mantengono il fascino del tempo.

In questa selezione rientra a mani basse Gino Paoli. Il paroliere italiano è stato in grado di sfornare nel 1961 un album omonimo che contiene al suo interno alcuni pezzi spettacolari. Nei dettagli, questo autore in tale album ha realizzato canzoni come Senza Fine, La Gatta e Il Cielo in una Stanza. Insomma, si tratta di canzoni capaci di far emozionare e riflettere, con un ritmo incessante e coinvolgente.

Inoltre, è impossibile non citare Domenico Modugno. L'istrionico cantante di origini pugliesi è diventato un'icona della canzone italiana specialmente dopo aver lanciato nel 1967 l'album Modugno. In quest'opera, l'autore racchiudeva al suo interno brani memorabili come Nel Blu dipinto di Blu, conosciuta praticamente in tutto il mondo, Lu Pisce Spada, cantata interamente in dialetto e Vecchio Frac

Ci sono poi diversi album e artisti che hanno dato il loro meglio nell'anno 1968. Tra questi, il primo da citare è Enzo Jannacci, che in quell'anno pubblicò l'album Vengo anch'io. No, tu no. Questo lavoro contiene al suo interno il singolo omonimo conosciuto oggi sia da grandi che da piccini. Dietro lo stile scanzonato e quasi parodistico, Jannacci nasconde una feroce critica sociale, evidenziando quelli che sono alcuni temi molto delicati. Sicuramente un genio paroliere che non può mancare nella propria playlist.

Allo stesso tempo, nel 1968 Fabrizio De Andrè rilasciò l'album Tutti Morimmo a Stento. Si tratta di un album dalle tematiche forti e dirette, che si rivolge specialmente a coloro che sono più poveri e scapestrati ma che hanno molto da raccontare in pieno stile De Andrè. In questo caso, nella  propria playlist deve essere inclusa la canzone Leggenda di Natale.

Rientra in questo speciale gruppo anche Lucio Battisti. Nel 1969 l'autore pubblicò canzoni come Dieci Ragazze, Mi ritorni in mente, Emozioni, Acqua azzurra, acqua chiara, Non è Francesca, tutte contenute nell'album Emozioni. Dovrebbe essere incluso l'intero lavoro nella propria selezione di canzoni ed ascoltarlo in loop!

Le migliori playlist da ascoltare sono Anni 60 on Spotify, La Musica Italiana - Anni 60 on Spotify e Revival Italiano anni 60/70 on Spotify.

Migliori cantanti stranieri anni 60

Dopo aver analizzato quelli che sono i miti italiani, è arrivato il momento di approfondire il discorso che riguarda i migliori cantanti stranieri anni 60. Anche in questo caso si possono ascoltare diversi capolavori della musica, con canzoni indimenticabili che chiunque avrà ascoltato almeno una volta nella vita. Sono disponibili canzoni di vario genere che hanno dato vita a filoni indimenticabili e hanno fatto ballare centinaia di ragazzi.

Sicuramente è impossibile non includere Jimi Hendrix. Questo cantante e chitarrista statunitense ha realizzato alcuni brani indimenticabili ed è considerato un'icona degli anni 60. Ancora oggi poi, viene considerato dai critici e dagli appassionati come uno dei migliori chitarristi mai esistiti. Grazie al suo stile iconico e al suo look inconfondibile, Hendrix ha condizionato intere generazioni. Nei dettagli, le canzoni da non perdere del cantante sono Foxy Lady, Hey Joe e All Along the Watchtower.

Un altro cantante straniero che sicuramente merita di rientrare nella propria playlist è Bob Dylan. Quest'ultimo ha affrontato diversi periodi durante la sua vita di cantante e come personaggio storico, ma negli anni 60 ha forse dato il meglio della sua produzione artistica. Inoltre, Dylan viene considerato un genio della musica che è riuscito a realizzare un vero e proprio genere: il folk-rock. Nessuno prima di lui era riuscito nell'impresa di portare il genere folk, da sempre relegato a determinati ambienti americani a essere un genere ascoltato in tutto il mondo. Tra le canzoni da ricordare di Bob Dylan ci sono Like a Rolling Stone, Just Like a Woman, Blowin' in the wind e Mr. Tambourine Man.

Infine, tra i migliori cantanti stranieri degli anni 60 è impossibile non menzionare un personaggio cardine della cultura afro-americana: il mitico Stevie Wonder. Il cantante e pianista durante questo periodo è riuscito a coinvolgere centinaia di persone, potendo contare sulla sua dote al pianoforte e sulle sue tonalità vocali di tutto rispetto. Grazie ad una voce profonda e sensuale, ascoltare Stevie Wonder è un vero piacere per la mente e per il corpo. Tra tutta la sua produzione musicale realizzata negli anni 60, c'è una canzone in particolare che bisogna avere nella propria playlist Don't Know Why I Love You.

Tra le playlist dei migliori cantanti stranieri anni 60 si può scegliere di ascoltare Anni 60-70 inglesi, Anni 60 USA, Anni 60 America/English.

Migliori gruppi rock anni 60

Per concludere questa selezione è impossibile non inserire quelli che sono i migliori gruppi rock anni 60. Durante questo decennio ci sono state alcune band che hanno posto le basi affinché il rock divenisse uno dei generi più adorato e gettonato tra gli amanti delle band. Proprio durante questo periodo ci sono state le prime rockstar, vale a dire quegli artisti che hanno fatto sognare intere generazioni grazie al loro stile di vita fatto di successo ed eccessi. Ci sono quindi molteplici band da considerare.

La prima è senza ombra di dubbio rappresentata dai Led Zeppelin. Sono nati sul finire degli anni 60, esattamente nel 1968 ma hanno sin da subito hanno saputo conquistare il decennio. Grazie alla loro formazione particolare e alle loro canzoni indimenticabili, oggi tutti considerano i Led Zeppelin come una delle migliori band di sempre, non solo del genere rock. Ascoltare le loro canzoni dunque, è un must per gli amanti della musica.

Un altro gruppo fondamentale per gli anni 60 sono i The Who. Questa band britannica riuscì a scalare le classifiche mondiali di quel tempo grazie all'album My Generation, uscito nell'anno 1965 che contiene il brano omonimo, considerato il manifesto di una generazione. Non a caso, alcuni giovani ribelli di oggi utilizzano ancora questa canzone come loro inno.

Impossibile non menzionare poi i The Beatles. Ogni parola sarebbe superflua su di loro, visto che alcuni li considerano la miglior band in assoluto. Sicuramente non possono mancare successi indimenticabili di questo gruppo come Yesterday, Yellow Submarine, Help, Let It Be, Hey Jude, Here Comes the Sun e molte altre ancora. Ogni album dovrebbe essere inserito nella propria riproduzione.

Un'altra band iconica degli anni 60 è rappresentata dai The Doors. Capitanati da Jim Morrison, questo gruppo è riuscito a essere incredibilmente seducente, sopra le righe e assolutamente rock. Canzoni indimenticabili come The End, Light My Fire e Touch Me dovrebbero entrare nella propria playlist senza pensarci sopra due volte.

Le playlist consigliate in questo caso per le migliori band anni 60 sono Rock Anni 60-70, Mix Rock Anni 60-70-80 e Rock anni 50-60-70.

Ora si conoscono quelle che sono le migliori canzoni anni 60. Non bisogna fare altro che accedere a Spotify e ascoltare la playlist consigliata.

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...