<?php echo e($model->title); ?>

Il Paddle, lo sport per tutti

Le buone ragioni per praticarlo

Di Cocooners

Conosciuto come Paddle, Padel o Paddle tennis, questo sport piace un po' a tutti.  Il paddle si pratica utilizzando una racchetta e una palla, molto simile al tennis. In questo periodo, dove non c'erano restrizioni particolari, si è giocato al chiuso, ma si può disputare anche all'aperto su un campo di gioco di dimensioni (20m x  10m) minori rispetto al tennis, circondato da vetri da poter utilizzare durante il gioco, infatti si può giocare di sponde (dopo che la pallina abbia rimbalzato una volta) e non esiste il “fuori campo”.

I vantaggi del Paddle

Il gioco del paddle è una disciplina che porta una serie di vantaggi agli sportivi, in quanto oltre ad essere una fonte di divertimento e di pratica di sport, può essere anche un’occasione di ritrovo tra amici. Il paddle è sicuramente una attività motoria molto valida, che si svolge senza la necessità di movimenti aggressivi, ed è adatto per mantenersi in forma.
Può essere praticato da grandi e piccoli e si basa sulle stesse regole del tennis, seppure con delle sostanziali differenze. I muri che delimitano il fondocampo infatti fanno anch’essi parte dell’area di gioco e di conseguenza se la pallina vi rimbalza sopra è possibile respingerla usando la racchetta.
Le racchette che si usano per il gioco del paddle sono di dimensioni più piccole e non sono incordate, ma a "piatto pieno" con una serie di forellini. Per quanto riguarda la pallina da utilizzare, la sua sofficità può essere uguale o maggiore di quelle utilizzate con le racchette da tennis, e questo è in relazione alle categorie di chi pratica questo sport.
Non richiedendo un eccessivo sforzo fisico, il Paddle viene praticato da uomini e donne indipendentemente dall’età, e rispetto ad altri sport di squadra è avvantaggiato anche dal fatto che mettere insieme 4 praticanti è più facile rispetto ad altri sport che richiedono un maggior numero di partecipanti.

Giocare a Paddle garantisce 12 benefici

Praticare il gioco del Paddle garantisce ai praticanti una serie di benefici. Ecco i 12 più importanti:

  • Miglioramento della reattività, dell’agilità e del coordinamento
  • Fornisce un valido aiuto per evitare i disturbi del corpo e l’atrofia muscolare, ottimizzando l’elasticità
  • Previene l’insorgere della depressione
  • Garantisce una grande socializzazione e divertimento, richiedendo la partecipazione di 4 giocatori ed è perfetto per trascorrere il tempo libero
  • Permette a tutti i giocatori di acquisire autodisciplina, dote che risulta molto utile anche in altre situazioni della vita di tutti i giorni come il lavoro o la scuola
  • Aumenta nei praticanti il desiderio di miglioramento e l’autostima
  • Dal punto di vista fisico garantisce un miglioramento sia del sistema cardiovascolare che di quello cardiocircolatorio e in questo modo riduce le possibilità di attacchi cardiaci
  • Permette al corpo di rilasciare le endorfine
  • Consentendo di bruciare un buon numero di calorie a partita, circa 400, incrementa il tono muscolare e la forza dei giocatori, e abbassa i livelli di colesterolo
  • Previene un prematuro invecchiamento del corpo
  • Contribuisce a un miglioramento della qualità del sonno e del riposo, diminuendo anche i possibili attacchi di cefalea
  • Dal punto di vista psichico è una efficace valvola di sfogo per i problemi di ogni giorno

La corretta alimentazione per i giocatori di Paddle

Prima di un allenamento di Paddle è necessario bilanciare al meglio la propria alimentazione e ottimizzare l’assunzione delle calorie. Prima di tutto è necessario fare una distinzione l’alimentazione corretta prima di una gara o di una sessione di allenamento e la dieta giornaliera di un giocatore.
Sapere in quale momento si devono assumere determinate sostanze è molto importante per la propria prestazione sportiva: in generale il primo consiglio è quello di assumere alimenti 3 ore prima della partita e successivamente, circa 60 minuti prima dell’inizio della partita, assumere delle barrette energetiche con lo scopo di glucosio i propri muscoli.

Dopo la partita invece, entro le due ore i giocatori devono assumere delle proteine con alto valore biologico.
Per quanto riguarda invece la dieta giornaliera, durante la settimana sulle tavole dei giocatori di paddle dovrebbero essere presenti alimenti che contengono glucosio, una fonte importante di energia, proteine, che sono le fonti dalle quali i muscoli attingono energie nel momento di uno sforzo intenso e prolungato, grassi, la tipica fonte di energia di "secondo livello", che permettono di attingere alle riserve di energia, ed acqua, che è fondamentale per una buona idratazione del corpo e riesce a smaltire le tossine grazie alla sudorazione.
Per quanto riguarda i grassi si consiglia di assumerli in piccole quantità, scegliendo quelli polinsaturi, che sono contenuti in alimenti come il pesce o la frutta secca.

Gli alimenti idonei e quelli non idonei da mangiare prima di una partita

Prima di affrontare una partita di paddle si deve considerare anche un altro aspetto, quello degli alimenti, suddividendo gli idonei dai non idonei. Nel primo gruppo sono compresi i carboidrati, che rappresentano la prima risorsa energetica per il corpo e sono quindi insostituibili.
Tra questi si devono preferire i cereali integrali contenuti nel pane, nella pasta, nel riso, nel grano saraceno e nel farro. In questo modo il corpo avrà a disposizione una grande quantità di energia con lento e lungo rilascio, in modo da evitare di restare a corto di potenza e fiato e mantenere stabile il proprio livello glicemico.
Anche i dolci e soprattutto le crostate, sono un’ottima risorsa per il contenuto di cereali, frutta, e zuccheri semplici, con un mix che fornisce tutto quello che serve per assicurare una ottima prestazione per tutta la durata dell’impegno sportivo.

Un alimento idoneo è anche la banana, per la sua ricchezza di magnesio e soprattutto di potassio, e che si può consumare anche nei momenti di riposo durante le partite in piccoli pezzi. Con la banana il corpo viene rifornito di micronutrienti come i minerali e le vitamine, importantissimi nella vita di uno sportivo.
Tra gli alimenti non idonei ci sono le proteine, che devono essere consumate dopo le partite, le verdure, che con la loro componente di fibre possono causare un rallentamento della digestione, ed i grassi.

Esempio di un menù adatto per un giocatore di Paddle

I menù sono vari e sono determinati anche dalla fascia oraria in cui si giocano le partite o si eseguono gli allenamenti. Per chi gioca al mattino è obbligatorio fare colazione da 1 a 3 ore prima dell’inizio dell’impegno sportivo, assumendo preferibilmente degli alimenti di facile digeribilità, come fette biscottate o pane, insieme a marmellata e frutta, oppure un toast con abbinato un succo di frutta. Per evitare problemi con la digestione, si devono evitare i latticini, mentre come bevande sono ammessi il tè, il caffè, le tisane e l’orzo.
Se l’orario della partita è quello dell’ora di pranzo, dopo una colazione abbondante, è necessario uno spuntino di metà mattina, in modo che garantiscono rispettivamente il 25% ed il 15% del fabbisogno calorico dell’intera giornata. Per lo spuntino gli alimenti consigliati sono frutta e gallette di riso, o in alternativa miele e gallette di mais.
Per una partita giocata nel primo pomeriggio alla colazione deve seguire il pranzo alle 11.30 – 12.00 composto da un piatto di pasta al pomodoro e un frutto. Quando l’impegno è programmato per il tardo pomeriggio il pranzo può comprendere anche un secondo piatto, sia di carne che di pesce, oppure una porzione di verdura, accompagnando l’attesa verso la gara con l’assunzione di un piccolo snack come dei biscotti o delle fette biscottate.
Infine, quando la partita si disputa in orario serale, la merenda deve essere più sostanziosa e consumata almeno 2 ore prima dell’inizio, con la possibilità di mangiare anche del pane e prosciutto oppure yogurt e frutta.
Un aspetto molto importante per i giocatori di Paddle è anche quello dell’idratazione durante la partita e quindi oltre ad assumere l’acqua durante la gara, si consiglia di berne almeno dai 400 ai 700 millilitri due ore prima dell’inizio.

Attrezzature ed abbigliamento per giocare a Paddle

Il Paddle è uno sport che obbliga i praticanti a muoversi molto, e per questo l’indumento più importante sono senza alcun dubbio le calzature. Le scarpe dedicate a questa disciplina sportiva consentono agli atleti di avere un maggiore grip sul terreno grazie alla suola di tipo particolare ed anche di effettuare più velocemente i cambi di direzione necessari in un campo di misure inferiori a quelle del tennis. Inoltre la loro forma garantisce una minore possibilità di distorsioni alla caviglia.
Un altro elemento importante è la racchetta, la cui scelta avviene tra tre diverse tipologie, tonda, a goccia e a diamante, ognuna delle quali garantisce una diversa linea di bilanciamento. La prima è quella ideale per i giocatori alle prime armi, mentre l'ultima è adatta per i giocatori più esperti.
Il peso ideale di una racchetta da paddle varia secondo il sesso del giocatore con quello per gli uomini che varia dai 370 ai 385 grammi, mentre per le donne dai 355 ai 370 grammi. Ogni giocatore comunque effettuerà la sua scelta anche in base ad altri parametri come la forza fisica e l'altezza. A completare l'abbigliamento, calzoncini, scaldamuscoli, magliette, polsini e fasce antisudore, che si scelgono soprattutto per la comodità.

Vi state già scaldando?

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...