<?php echo e($model->title); ?>

"Quelle brave ragazze" sono delle vere Cocooners

Mara Maionchi, Orietta Berti e Sandra Milo in viaggio per Sky

Di Viviana Musumeci

Immaginate di essere i protagonisti di una fiaba e che a un tratto vi compaiano tre fate madrine: come le immaginereste? Noi di Cocooners senza dubbio le vedremmo con i tratti di Mara Maionchi, Orietta Berti e Sandra Milo. Tre donne che più diverse tra loro non potrebbero essere, ma che mescolate insieme, grazie a una idea proprio della Maionchi, creazione prodotta dalla Blu Yazmine di  Ilaria Dalla Tana, sono il cuore del nuovo show targato Sky Original dal titolo "Quelle brave ragazze" (il titolo ricorda ironicamente i Good Fellas di Martin Scorsese).

Perché in fondo, quando avete bisogno di un consiglio, ad esempio, su come affrontare un dilemma o risolvere una questione ingarbugliata, vi rivolgereteste a una ragazzina inesperta o a un'attrice leggiadra come Sandra Milo, a una cantante di lungo corso, dal guardaroba che farebbe invidia a Lady Gaga e dalla battuta pungente e acuta come Orietta Berti. E infine, se non si trova una soluzione, preferite qualcuno che vi commiseri oppure che vi mandi a quel Paese come farebbe Mara Maionchi, accompagnando l'invito con la sua fragorosa risata? Quindi provate a immaginare il divertimento che provereste nel fare un viaggio con queste tre donne insieme per il mondo. La vostra vita sarebbe diversa, più ricca e indubbiamente più divertente. Dato, però, che non è possibile vivere una esperienza simile, vi dovrete accontentare di guardarle viaggiare in tv dal 19 maggio su Sky e su Now Tv. Tra l'altro, in questo viaggio, come compete a tre fate madrine, le protagoniste viaggeranno, non su una zucca trasformata in carrozza, ma su un van colof fucsia maculato, come si conviene a tre fate madrine dive. Al volante della vettura, l'aitante Alessandro Livi, 50% italico, 50% iberico che le accompagnerà nelle loro diverse avventure e che, un po' come Morgan Freeman in "A spasso con Daisy", conquisterà giorno dopo giorno il loro cuore.

"Non ho mai amato viaggiare molto - ha dichiarato Mara Maionchi -, infatti sono un po' come Salgari che ha sempre viaggiato con la fantasia, tuttavia avevo voglia di fare un viaggio con delle amiche, esperienza che mi mancava e così ho pensato che avrebbe potuto essere uno show interessante anche perché volevo mostrare come ci si può divertire, viaggiare, stare con gli amici, anche quando si è vecchi, perché noi non siamo anziane"-. "Del resto, vecchio non è un insulto - le fa eco la Milo - ma una condizione. Se mi danno della vecchia io non mi offendo per niente".

E infatti lo show è un viaggio on the road che parte da Milano e tocca Madrid, Siviglia, il Deserto di Tabernas, Granda e infine Valencia. Durante il tragitto, le tre "brave ragazze" si cimentano in esperienze fuori dal comune, incontrano personaggi particolari e si prestano a situazione anche bizzarre, come ad esempio partecipare a un concerto di heavy metal per poi fare un selfie con la band.

Lo show che è un format originale è il primo che Sky dedica al mondo dei senior perché se la società si sta evolvendo e mostra personaggi di ogni età, è anche vero che chi ha più anni di esperienza sulle spalle, risulta, probabilmente più interessante. Non è scontato, ma è una strada, finalmente, percorribile e percorsa, non solo dal mondo della tv che in questi mesi ha visto molte donne senior protagoniste di fiction, talent e format in genere, ma anche dal mondo della pubblicità e della moda.

E le altre due "brave ragazze" che esperienze hanno in fatto di viaggi?

Sandra Milo ha spiegato: " Ho viaggiato parecchio per lavoro. Ho presenziato a eventi, manifestazioni e festival in tutto il mondo, ma viaggi per vacanze non ne ho mai fatti. Per questa ragione ho accettato questa proposta, per stare e vivere una esperienza tra "amiche" con Mara e con Orietta. Il bello di questo viaggio è che siamo state molto unite e collaborative. Dalle donne spesso non ce lo si aspetta. Siamo tutte prime donne e avremmo potuto, in qualche modo, avere delle frizioni, invece, siamo state davvero bene e ci siamo divertite un sacco". Anche Orietta Berti ha viaggiato parecchio per il mondo grazie anche ai suoi tour:" Però, anche io, non mi sono mai goduta fino in fondo questi viaggi in quanto erano sempre spostamenti di lavoro con molta gente al seguito; spesso ho viaggiato con il mio gruppo. Qui la situazione era diversa. Mi è piaciuta molto questa esperienza perché sono una gemelli e sono curiosa di vivere sempre esperienze nuove e diverse".

Ritornereste insieme a fare un altro viaggio?

Mara Maionchi: "Sì certo, spero proprio che ci sia la possibilità di farlo andando, chiaramente in un'altra città"

Sandra Milo: "Sì, dato che mi piacerebbe vivere fino a 130 anni, potrei ancora fare un'esperienza simile".

Orietta Berti: "Certo che sì, ma qui ci si deve sbrigare perché ormai siamo come i gatti: ogni anno di vita ne vale 7 e non c'è più molto tempo".

 

Ecco, che vi dicevamo, non sono adorabili? Non le vorreste adottare tutte e tre insieme?

 

 

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...