<?php echo e($model->title); ?>

Obiettivo pancia piatta in vista delle vacanze

Attività fisica sì, ma curate anche l'alimentazione?

Di Cocooners

Cari amici di Cocooners, siamo nel pieno della bella stagione e la voglia di andare al mare è tanta: siamo davvero pronti per la prova costume?

Proseguendo con la lettura scopriremo insieme alcuni suggerimenti mirati per ritrovare la forma migliore e soprattutto per conquistare una pancia piatta a 60 anni, senza troppe rinunce e solo qualche sacrificio.

Come prima cosa è bene sottolineare che non esistono dei trucchi per eliminare il grasso localizzato, tuttavia si possono praticare alcuni sport che stimolano l'addome e la perdita di peso nei punti giusti.

La pancia, per l'uomo e per la donna, è una parte del corpo molto importante che segnala lo stato di salute generale della persona: per questo motivo, la cosa migliore da fare è calare di peso qualora ci si trovi con l'addome gonfio, poiché è sintomo di problemi più gravi e di alcune disfunzioni che si possono curare con qualche accortezza in più.

L'alimentazione per la pancia piatta

Oltre a praticare una sana attività motoria, è necessario, dopo i 60 anni, curare con attenzione la propria alimentazione e, ahimè, fare i conti con il metabolismo rallentato e un livello differente di estrogeni e progesterone nel sangue.

Non bisogna, però, seguire una dieta dimagrante ferrea, bensì bilanciare tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno, prediligendo le proteine semplici e abbandonando gradualmente l'uso di zuccheri complessi.

Una buona abitudine da abbracciare è di prestare attenzione alle dosi, preferendo tanti piccoli spuntini all'interno della giornata, rispetto a pasti pesanti e abbondanti, soprattutto la sera.

La prima cosa da fare appena svegli è riattivare il nostro organismo con un bicchiere di acqua tiepida, e poi aspettare un'ora prima di consumare la colazione.

Avere un ventre piatto e snello è indice di un'ottima digestione e di un corretto transito intestinale, quindi vi consigliamo il consumo di fibre e cerali semplici, e soprattutto di alimenti di facilmente digeribili.

Il mattino è il momento della giornata migliore per assumere la frutta, soprattutto quella che favorisce l'evacuazione, come:

  • melone
  • kiwi
  • banana
  • frutti di bosco
  • fragola
  • pompelmo rosa (da preferire al limone e alle arance che possono causare acidità di stomaco)

Non dimentichiamo la frutta secca, come:

  • pinoli
  • mandorle
  • noci
  • nocciole

Per iniziare bene la giornata, vi consigliamo un porridge con banana, frutti di bosco e avena, da arricchire con qualche manciata di frutta secca.

Questo alimento è migliore della classica ciotola di latte e cornflakes, perché il lattosio potrebbe essere poco digeribile.

Consigliamo, quindi, lo yogurt magro di soia o di latte di mandorle, oppure il tradizionale yogurt greco, molto simile alla panna acida.

Come bevanda, eliminiamo gradualmente il caffè che crea acidità di stomaco, e sostituiamolo con del ginseng tonificante o con té verde.

Un pranzo a base di proteine semplici

Un pasto equilibrato per eliminare la pancia deve contenere un giusto apporto di proteine, come quelle del pesce e della carne bianca, soprattutto pollo e tacchino. In alternativa, si possono consumare straccetti di tofu e di seitan da condire con insalata fresca di stagione.

Fra gli ortaggi che favoriscono un corretto transito, senza però irritare l'intestino, vi suggeriamo:

  • radice di zenzero
  • zucca, zucchine, semi di zucca
  • carote
  • finocchi
  • fagiolini
  • cetrioli
  • pomodoro (da evitare se si soffre di reflusso e acidità di stomaco)
  • spinaci
  • piselli
  • melanzane
  • biete coste
  • radice di zenzero fresco da grattugiare o da bere come infuso

Abbiamo elencato questa verdura prodigiosa per un ventre piatto, e vi sconsigliamo alcuni ortaggi come il cavolfiore e il cavolo, in generale tutta la famiglia delle crucifere che causa gas nello stomaco e fenomeni di flatulenza e meteorismo.

Tra i cereali, sono indicati il riso, la quinoa, il mais e l'amaranto, l'avena e il grano saraceno.

Fra tutti questi alimenti, la quinoa è un vero portento, un superfood per la vostra alimentazione e la pancia piatta.

Si tratta di un simil-cereale, in quanto fa parte della foglia dell'arbusto che cresce nei paesi del Centro America.

Si può consumare in tanti modi, soprattutto nelle insalate, oppure dentro alle zuppe e alle minestre del benessere.

Si tratta di un alimento completamente gluten free, ricco di ferro, fibre e di vitamine del gruppo B, un vero toccasana di benessere per l'organismo e un valido aiuto per assotigliare il giro vita.

Qualche ricetta con la quinoa - il super food

Insalata con quinoa, lattughino e valariana

Come prima cosa bisogna sciacquare la quinoa in un bacinella con acqua e succo di limone, lasciando agire per circa un'ora in modo che l'acido citrico lavi dalla saponina, un enzima che può essere tossico e ridurre l'assorbimento del ferro.

Successivamente, si cuoce in un pentolino con acqua in rapporto 2 a 1, come fosse un risotto, aspettando che assorba tutto il liquido e si gonfi.

Una volta pronta, la quinoa può essere condita cone qualche foglia di lattughino e di valeriane, olive nere e del tofu saporito.

Zuppa di quinoa e verdure

In alternativa, la quinoa si può inserire in un minestrone tradizionale con tante verdure di stagione, da condire con un filo d'olio extravergine d'oliva a crudo.

Evitiamo i legumi, come fagioli, ceci, lenticchie che, pur essendo dei favolosi nutrienti, possono gonfiare l'addome. Sono un bacino ricchissimo di ferro e proteine, ma causano gas, meteorismo e flatulenza, quindi riduciamoli progressivamente dalla dieta se il nostro obiettivo è sgonfiare la pancia!

Polpette di quinoa al forno

Con la quinoa si possono realizzare delle gustose polpette, da unire nell'impasto con zucchine grattugiate e strizzate, oppure con spinacino fresco e una patata.

Una volta formata una pallina, si cuociono in padella senza grassi aggiunti e diventano degli ottimi finger food.

Altri alimenti da rimuovere per guadagnare un vitino da vespa a 60 anni

Per conquistare un ventre piatto, vi consigliamo di mettere da parte gli zuccheri, gli alcolici, il caffé e i legumi, ma anche alcuni cibi che contengono succhi e zuccheri, come:

  • l'avocado
  • le albicocche
  • il mango
  • le cipolle (i gas fermentano nella pancia e causano gonfiore addomiale e flatulenza)
  • il cavolfiore (vedi la cipolla)
  • tutti i latticini, soprattutto i formaggi stagionati.

Bere molto per avere la pancia piatta a 60 anni

Forse non lo sapevate, ma con l'aumentare dell'età si avverte sempre meno la sensazione della sete, quindi è fondamentale contare i bicchieri d'acqua che devono essere almeno 8 al giorno.

Ovviamente acqua naturale, non gassata, da consumare tiepida e a piccoli sorsi.

In alternativa, si possono bere delle tisane senza zucchero, vi consigliamo quelle alla melissa, alla passiflora e al biancospino che hanno un leggero effetto ansiolitico e rilassante.

Oppure, potete spruzzare un po' di succo di limone e immergere una fettina di zenzero fresco.

Praticare una corretta attività fisica

Fra le varie discipline che favoriscono una pancia piatta, consigliamo gli esercizi con palla, lo stretching e gli addominali dolci che non costituiscono un pericolo per la schiena e per la spina dorsale.

Fare allungamenti è davvero fondamentale per il benessere dell'organismo, in combinazione a sedute di yoga e meditazione che, udite udite, aiutano anche a perdere peso.

Il consiglio è di praticare questi sport all'aperto, magari in un bel parco verde e in compagnia di amici, con il supporto di un istruttore e di un coach esperti.

I pilates e la bicicletta sono altri due modi per tenersi in forma e perdere centimetri preziosi sul girovita, quindi sì al ciclismo amatoriale, da fare in due o in comitiva, ma anche da soli se si ha un forte spirito d'avventura.

In alternativa, potete divertirvi con il ballo che è una disciplina appagante e tutte le età, soprattutto quello sportivo come i balli latino americani (rumba, salsa, merengue, cha cha cha).

Dulcis in fundo... qualche dolce è concesso

Il cioccolato fondente è un vero toccasana per il vostro organismo e aiuta a mantenere una pancia piatta e snella. Il cacao amaro, con una percentuale almeno del 70%, è ricco di polifenoli e flavonoidi, utili a contrare i radicali liberi e le tossine.

Inoltre, è un concentrato naturale di sali minerali come ferro, potassio e magnesio.

Quindi, concedetevi con piacere un quadratino di cioccolato fondente al giorno, senza paura di ingrassare!

In alterntiva allo zucchero, se proprio non potete farne a meno, potete utilizzare lo zucchero di canna all'interno del té e delle tisane.

Il pancake super fit e proteico con avena, è perfetto con dello sciroppo d'acero che è gustoso e allo stesso tempo healthy.

Qualche trucchetto facile e curioso che forse non sapevate

Concludiamo questi suggerimenti per una pancia tonica e snella, con un trucco del mestiere, un segreto dei migliori coach: giocate con l'hula hoop e con il salto alla corda, e assumete tanto calcio, ma non sotto forma di latte e formaggi.

Lo potete trovare, in natura, nella soia, nel polpo, nelle acciughe e in tutto il pesce azzurro (ricco di Omega 3 e 6), ma anche negli spinaci, nella rucola, e of course, in un bicchiere di acqua fresco e dissetante!

 

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...