<?php echo e($model->title); ?>

Fiori estivi: quali scegliere (e come curarli)

Consigli di una floral design su come far durare di più i fiori in estate

Di Rita Bossi

I fiori estivi sono quelli che sopportano maggiormente e che non soffrono eccessivamente il caldo: se in estate si vuole vedere il proprio balcone fiorito bisogna sapere che solo alcuni sono adatti a questo periodo. I fiori da balcone e da vaso da piantare in estate sono diversi e solitamente non richiedono cure esagerate. Abbiamo intervistato Mireia Aldomà floral designer di Colvin che ci ha svelato qualche segreto sui fiori che resistono bene alle alte temperature di giugno, luglio e agosto. 

I fiori resistenti al sole

E' possibile abbellire terrazze e giardini anche in piena estate. I fiori estivi sono infatti particolarmente capaci di resistere al caldo. Sono tante le varietà che preferiscono luoghi luminosi e sopportano bene il sole, a patto però che vengano loro riservate le giuste cure e attenzioni: tanta acqua, pulita, fresca e poco sole diretto. “Per il balcone, - dice Mireia - , la scelta cade sulle piante aromatiche, gerani, surfinie o garofani. Per il giardino, invece, si può optare per l'olivo, la bouganville o il meraviglioso gelsomino. “E per l'interno? Non c’è niente di meglio, che decorare la propria casa con una composizione di fiori secchi in tonalità grezze e nude. Se si desidera, si può sempre aggiungere una nota di giallo, lilla o rosa. Inoltre, possiamo giocare con le composizioni e optare per una serie di vasi con dettagli floreali o un vaso grande che ci permetta di sfoggiare un bouquet con volume. La combinazione di fiori di campo essiccati con verde foliage è sempre perfetta per i mesi caldi”. Ma come annaffiare le piante estive? "Come regola generale, - afferma - il momento migliore per nutrire le nostre amiche green in questo periodo dell'anno è durante le ore più fresche. Consiglio dunque di innaffiarle sempre al mattino presto e al tramonto, evitando le ore centrali della giornata. Se le si da “da bere” quando il sole batte forte, si rischia di “cuocere” le piante, perché l'acqua evapora velocemente con la temperatura. E aggiunge: Esistono piante che possono resistere diverse settimane senza essere annaffiate, il che è da tener presente se si ha in programma di andare in vacanza, perché può rivelarsi utile”.   

Le più calorose 

Ma quali sono le piante estive più belle che amano il caldo? “Tra le piante che richiedono meno cure e che ci perdoneranno le assenze di questi mesi, - dice la plant expert di Colvin - troviamo la Monstera Deliciosa, soprannominata Miranda, e la Sansevieria Zeylanica, la Savannah. Sono piante praticamente immortali e per fallire con loro bisogna davvero impegnarsi (in negativo!). A chi piace appendere piante per ricavare aree verdi e ombreggiate in terrazza o in veranda, Pothos o Epipremnum rappresentano due opzioni interessanti”. Sono entrambe piante rampicanti, fortemente richieste nella decorazione d'interni proprio in virtù del loro alto potenziale. Crescono molto rapidamente e apportano diversi benefici... “Saranno felicissime – continua - di essere vaporizzate di tanto in tanto con uno spruzzino. Anche la Zamioculca Zamiifolia, la Fiona, è facile da curare e molto poco impegnativa quando si tratta di annaffiare. Oppure i Ficus, alberelli preziosi e longevi di cui ci si innamora a prima vista. Sono piante che prediligono un'irrigazione moderata, quindi si adattano perfettamente ai ritmi estivi. Anche la Sansevieria Zeylanica è una pianta che è solita perdonare se ci si dimentica di annaffiarla”. 

I cinque fiori belli che amano l'estate

Tra i fiori simbolo dell'estate ci sono sicuramente il girasole che vive bene in piena esposizione solare, che rallegra le aiuole estive ed è ideale per l’orto giardino. Ha lo splendido fiore giallo intenso e uno stelo altissimo. Se si vuol far crescere in vaso per ravvivare il terrazzo è importante scegliere una varietà nana, più adatta agli spazi ristretti. Se si desidera un balcone in vero stile provenzale, la lavanda è perfetta, ma anche da esibire per tutto il giardino. Se ben drenata, fiorisce soprattutto se esposta in pieno sole e resiste anche a temperature molto calde. Ha il caratteristico colore blu-viola delicato e possiede ottime qualità: rilassa e profuma la casa. Per questo i suoi fiori possono essere essicati per creare potpourri o profumatori per ambiente. Le margherite nascono come fiori di campo, ma si possono tranquillamente mettere in vaso e richiedono poco sforzo. Se piantate all'inizio della primavera, danno il meglio con la fioritura estiva. È semplice assicurarsi un rigoglioso "prato" di candide margherite sul balcone. A patto di mantenere il terreno sempre umido, particolarmente quando le temperature si alzano vertiginosamente. La dalia è una pianta ornamentale di fine estate, che produce fiori profumatissimi dalle tinte brillanti, come il giallo e il rosso. Può essere coltivata in piena terra o in vaso (le varietà nane sono più adatte). La sua coltivazione non presenta problemi particolari: unica accortezza da osservare è quella di rimuovere i tuberi dal terreno durante il riposo vegetativo, soprattutto se si vive in zone particolarmente fredde. E la zinnia (ne esistono più di 20 varietà), molto facile da coltivare e apprezzata per le sue e scenografiche fioriture che compaiono generose da giugno a ottobre. Perfetta per rallegrare giardini, bordure, aiole e balconi, grazie ai suoi fiori splendidi. 

Rose rosse per te... ma (meglio) non d'estate

“Se c'è un fiore che soffre molto durante la stagione estiva, è la rosa, - afferma Mireia”-. Le alte temperature e le rose non sono per niente amiche. Preferiscono il fresco. Quindi, se si desidera regalare un bouquet di rose, ricordatevi che dovrete avere qualche accorgimento in più quando le riceverete o regalerete”. Ricordatevi di lasciare i petali esterni del fiore proprio per proteggere il cuore durante il viaggio, ecco perché saranno di colore diverso o vi sembreranno rovinati. Assicuratevi di toglierli delicatamente e poi seguite tutti i passaggi descritti precedentemente riguardo acqua, taglio e vitamine.

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...