<?php echo e($model->title); ?>

Rughe sotto gli occhi: come le combattono i senior

I metodi per attenuare le zampe di gallina e non solo

Di Cocooners

Fra tutti i segni del tempo, uno di quelli più temuti tra i senior è di sicuro quello delle rughe sotto gli occhi, considerate un fastidioso inestetismo, perché trasformano lo sguardo, contribuendo a far emergere le occhiaie scure e le borse gonfie, principalmente per via della perdita di elastina e di collagene.

Purtroppo, la tematica riguarda in modo equo uomini e donne.

In realtà, a essere ottimisti, gli inestetismi sotto agli occhi andrebbero interpretati come un segnale distintivo, visto che chi le ha, le presenta in maniera differente. Occhiaie, borse, zampe di gallina sono solo alcuni degli esempi più calzanti al riguardo.

 

Perché compaiono le rughe sotto gli occhi?

In primo luogo, bisogna evidenziare che la pelle della zona perioculare è la più sottile del corpo, oltre che disomogenea, molto delicata e in continuo movimento. In tal senso, è sufficiente pensare al fatto che chiunque sbatte le palpebre circa 10.000 volte al giorno. Ragion per cui, sin dalla nascita la pelle della zona del contorno occhi viene messa a dura prova.

Altro problema che favorisce la comparsa delle rughe sotto gli occhi risiede nel non voler indossare gli occhiali per leggere. Risultato? Si strizzano continuamente gli occhi e ciò comporta il fatto che le rughe tendano a intensificarsi.

Analogamente, durante le belle giornate, rinunciare a indossare gli occhiali del sole, è un errore da evitare, perché il foto-invecchiamento, vale a dire l’invecchiamento cutaneo provocato dai raggi ultravioletti, tende a peggiorare.

Dormire poco e male, poi, ingigantisce il problema: lo si nota con la presenza di occhiaie scure e borse gonfie: le rughe di espressione tendono poi a formarsi specialmente ai lati esterni degli occhi. Il più delle volte risultano piuttosto marcate, perché soprattutto in età matura, la pelle della zona perioculare si fa meno elastica e ancora più sensibile: ridere, stringendo i denti più del dovuto, le espressioni piuttosto corrucciate, se diventano abituali, comportano un aumento delle probabilità di ritrovarsi con qualche ruga in più. Sempre quando si è al mare, bisogna prestare massima attenzione all’acqua salata, in quanto rientra fra le principali cause di secchezza della pelle: la zona del contorno occhi va sempre risciacquata con cura e idratata a sufficienza.

Massima attenzione, poi, va data anche al modo di dormire: stropicciare metà lato del viso sul proprio cuscino, a lungo andare può dar luogo a rughe marcate e indelebili. Perciò, chi dorme o riposa in questa posizione, farebbe bene a valutare altre alternative.

In tal senso, la posizione ideale per riposare al meglio, prevede il ricorso a più cuscini: la testa deve essere in alto, perché così facendo diminuisce la ritenzione idrica delle palpebre e si evita di sfregare un lato del viso sul cuscino.

Per quanto riguarda la tipologia di federa, è bene optare per modelli di seta di gelso, in quanto l’aderenza al cuscino è ai massimi livelli. Inoltre, le federe di seta di gelso sono anallergiche e morbide. Quindi, non pressando la pelle del viso, non fanno pieghe. Federe troppo larghe per il cuscino così come versioni realizzate in materiali di scarsa qualità favoriscono la formazione delle zampe di gallina.

Anche fumare in maniera eccessiva comporta danni alla pelle, specie nella zona del contorno occhi. La nicotina delle sigarette, infatti, non fa altro che velocizzare il processo di invecchiamento della pelle: i radicali liberi sprigionati vanno a inibire la produzione di collagene e di elastina. Questi due si dimostrano i principali componenti di una pelle in salute e bella a vedersi.

Le increspature della pelle e la comparsa precoce di macchie cutanee sono dovute al fatto che spesso si strizzano troppo gli occhi, perché il fumo li fa lacrimare, annebbiandoli.

Smettere di fumare, quindi, apporta benefici sia all’organismo sia alla pelle.

Anche la genetica incide sensibilmente sulla formazione di rughe sotto gli occhi: avere genitori o parenti stretti con rughe profonde, specie attorno agli occhi, aumenta le probabilità di ritrovarsele.

A fronte di questo scenario, la prevenzione è la contromossa da tenere seriamente in considerazione. Non conviene però pensare al problema delle rughette in maniera assidua, per il semplice fatto che con l’avanzare del tempo, sono inesorabili.

 

I migliori rimedi naturali per contrastare con efficacia le rughe intorno agli occhi

Tra le alternative utili alla gestione del problema delle rughe, soprattutto in riferimento al contorno occhi, vi sono alcuni rimedi naturali che possono ringiovanire l’aspetto del viso. La ginnastica facciale, ad esempio, aiuta sensibilmente a contrastare le zampe di gallina. Muovere gli occhi in varie direzioni e rilassare in seguito i muscoli del viso contribuisce a rendere più elastica la pelle. Basta chiudere gli occhi per un breve intervallo di tempo e poi riaprirli il più possibile. Occorre sentire ben tesi i muscoli del contorno occhi.

Optare per un massaggio oculare, spesso si rivela una saggia decisione per scacciare la minaccia delle increspature della pelle: l’olio d’oliva, quello di cocco e quello di semi d’uva sono prodotti naturali al 100% che fanno miracoli. Ne basta un cucchiaino da versare sulle mani. L’area di interesse andrà massaggiata con le punte dei mignoli, ricorrendo a movimenti circolari.

Per levigare la pelle, l’acido ialuronico e l’olio di jojoba fanno miracoli quando c’è da attenuare le rughe d’espressione. Si tratta di soluzioni, contraddistinte da un potere anti-ossidante a dir poco unico, in grado di nutrire la pelle a fondo e di migliorarne l’aspetto.

Anche l’alimentazione è fondamentale al riguardo: i cibi contenenti vitamina C, infatti, si dimostrano un vero e proprio boost per la produzione di collagene.

Ad esempio, l’avocado si lascia apprezzare nel momento in cui l’obiettivo diventa quello di ridurre le rughe, in quanto rallenta sensibilmente il processo di invecchiamento della pelle: il fatto che sia ricco di vitamina E aiuta a purificare la pelle da impurità, segni dell’acne e a contrastare le dermatiti. La presenza di acidi grassi e di vitamina B, poi, contribuisce a rendere la pelle ancora più tonica. Se questo frutto è l’ingrediente base di molte creme di bellezze, volte a combattere le rughette, ci sono vari motivi.

Il succo di cetrioli serve poi a ridurre le occhiaie. La zona perioculare viene rinfrescata efficacemente dagli oli essenziali contenuti nell’estratto.

Molto conosciuto è il potere antiossidante degli impacchi di camomilla: con le bustine, tipiche delle confezioni industriali, i senior possono ottenere effetti brillanti e sfoggiare una pelle ancora più giovane.

Infine, anche l’idratazione è imprescindibile per una pelle tonica: bere aiuta a smaltire le tossine e le scorie in eccesso. Queste incidono sull’aspetto generale della pelle. Si suggerisce di bere in modo costante almeno 2 litri di acqua al giorno, vale a dire più o meno 8 bicchieri.

 

Creme per dare una sistemata alla zona perioculare

Tra i  consigli su come curare la pelle del viso, le creme per pelli mature sono in genere ottime alleate. Le donne, ad esempio, le preferiscono ai ritocchino con filler e botox che appaiono troppo rischiosi, in quanto poco duraturi (oltre che davvero costosi). Vi sono creme con effetto peeling e scrub che è il caso di effettuare una volta a settimana. La loro azione si dimostra foriera di risultati eccellenti per quanto riguarda la riduzione delle rughe sotto gli occhi: grazie all’esfoliazione, le cellule morte, dovute a smog, sporcizia, vengono di fatto rimosse. Non va dimenticato che questa patina, se non viene rimossa, velocizza il processo di invecchiamento. Solo rimuovendo lo strato in questione, viene agevolata la rigenerazione della cute insieme alla produzione di collagene: si tratta di una vera e propria ventata di freschezza per la pelle del viso.

Anche le maschere migliorano lo stato generale della pelle nella zona perioculare: la loro azione idratante, purificante e riequilibrante nutre la pelle in profondità, donandole un concentrato di freschezza, specie per ciò che concerne il contorno occhi.

 

L’importanza della detersione


Per combattere il problema delle rughe sotto gli occhi, occorre dare molta importanza alla detersione: a volte la pelle appare spenta e opaca, perché rovinata dallo smog e dalla polvere. Queste micro-particelle di sporcizia, depositandosi sulla pelle, formano una patina. La pelle invecchia più velocemente, apparendo disomogenea e cadente. Affinché ciò non si verifichi, sia di mattina sia di sera, occorre dedicare il giusto tempo alla detersione: non struccarsi bene, prima di dormire, è una pessima abitudine, visto che tutti i componenti chimici presenti nei cosmetici indeboliscono la pelle e le fanno perdere la sua elasticità. Se la presenza di collagene, favorisce il ritorno alla sua forma originale, a fronte di una sua perdita, è sufficiente anche una leggera pressione con le mani per rendersi conto del fatto che il segno sulla pelle tenda a durare di più.

Quindi, struccarsi è importante così come lo è ricorrere a un sapone neutro, per non alterare il PH della pelle.

 

Conclusioni

Tenendo conto dei suddetti accorgimenti e impiegando alcuni validi prodotti, come le  creme per pelli mature, ridurre le rughe sotto gli occhi non sarà un miraggio. Si riuscirà, di fatto, a tornare ad avere una pelle bella a vedersi e uno sguardo rilassato.

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...