<?php echo e($model->title); ?>

Riscoprire il piacere del mare, dal mare

Nasce la partnership tra Cocooners & Sailogy

Di Cocooners

Ecco che le giornate iniziano ad allungarsi, la temperatura si fa sempre più mite e riscopriamo il desiderio del viaggio e dell’evasione. Viaggiare vuol dire esplorare con la mente e con il corpo e quanto più ora, dopo un periodo decisamente atipico, molti di noi staranno pensando ad una fuga dalle quattro mura domestiche, alla riscoperta della cultura, delle nostre tradizioni enogastronomiche, delle bellezze naturali che contraddistinguono il nostro paese. Viaggiare sì, ma serenamente, senza eccessivi assembramenti. Quanto sarebbe bello avere tutto ‘impacchettato’ in un’unica vacanza? Il viaggio in barca è proprio questo: evasione, relax, scoperta nel perfetto isolamento...voi con il vostro equipaggio.

La vostra stanza vista mare

Grazie alla partnership con Sailogy, potrai assaporare la vacanza in mare nel massimo comfort da una prospettiva esclusiva. L’imbarcazione sinonimo di comfort non può che essere il catamarano. I due scafi, tipici del catamarano, offrono una maggiore stabilità, che altre imbarcazioni come la barca a vela non hanno. L’interno di un catamarano è indubbiamente molto ampio e, le cabine sono più simili a vere e proprie camere, la dinette è accogliente e dotata di ampie finestre. Dulcis in fundo i catamarani sono dotati delle reti di prua, dove di giorno si può tranquillamente prendere il sole e all’imbrunire contemplare le luci del tramonto.

Vediamo nel dettaglio gli itinerari disponibili su Cocooners. Gli itinerari personalizzati proposti attualmente sono quattro.

Le Sette Sorelle dell’Arcipelago Eoliano

Appena al largo della costa settentrionale della Sicilia, nella parte più meridionale dell'Italia, un antico paesaggio di zolfo, pomice e ossidiana emerge dalle acque scure del Mar Tirreno. Una morfologia tipica delle isole vulcaniche, frutto di un’attività vulcanica che le ha modellate nel corso dei millenni, massaggiate dal mare e dal vento, che come artisti, hanno pazientemente scolpito nel corso degli anni quello che vediamo oggi. Non a caso, le Isole Eolie si sono guadagnate il riconoscimento di patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 2000.

Questo itinerario ti porterà dalla punta nord-est della Sicilia, ad esplorare le Eolie percorrendo in un giocoso percorso a tappe dove ogni giorno, se lo desideri, potrai assaporarne una diversa, ogni giorno l’esplorazione ricomincia in una nuova isola.

Passiamo da Vulcano facendo tappa alla famosa Spiaggia del Gelso e il villaggio del Gelso con la sua piccola chiesa della Madonna delle Grazie. Navigando poi lungo la costa est di Vulcano, raggiungiamo la pozza dei fanghi, piscina termale naturale nella quale ci si spalma coi rigeneranti fanghi dell’isola. Proseguirete poi per Lipari con un bagno a Vallemuria ed una visita d’obbligo nel centro storico. Meritano sicuramente una fermata le Terme di San Calogero ed un tuffo a Cala del Barone, tra Capo Faro e Santa Maria Salina, punto dal quale si vedono i profili di Panarea e Stromboli. Da Lipari, proseguiamo la nostra settimana in barca verso Panarea, famosa per la sua vita notturna, i lounge bar sotto le stelle, le boutique e le case bianche con porte e finestre blu, ma soprattutto per la sua acqua cristallina ideale per lo snorkelling. La navigazione tra Stromboli e Panarea è forse una delle più suggestive di questo itinerario: Il vulcano sull’Isola di Stromboli, in perenne attività esplosiva, regala incandescenti giochi di lava che, specie al calar della notte, offrono emozioni uniche.

Ormeggiando Lungo la Costiera Amalfitana

Salpiamo da Marina d’Arechi in direzione Costiera e dopo un piacevole pranzo in rada a Maiori passiamo un pomeriggio passeggiando ad Amalfi. Proseguiamo l’itinerario verso l’affascinante Positano e qui consigliamo una tappa alle incantevoli spiaggette di Fornillo, Fiumicello ed Arienzo.

Da qui continuiamo il viaggio in direzione di Capri ed i suoi spettacolari faraglioni, tre picchi rocciosi a sud est dell’isola, che potrete godere dalla prospettiva esclusiva del catamarano, evitando le code e la calca di turisti. Cala del Rio, sul lato ovest dell’isola, è un approdo perfetto per la sosta del pranzo. Da Capri, ci dirigiamo verso Sorrento dove consigliamo di passare la notte per poter godere di un mare stupendo già dalle prime ore del giorno: troverai che svegliarsi contemplando il mare al ritmo delle onde del mattino è un momento tra i più speciali della giornata. Merita una tappa il porticciolo di Marina di Equa e gli Isolotti di Galli, un gruppo di tre isolotti che fanno parte della Riserva Marina di Punta Campanella.

 

Isola d’Elba, Capraia e l’Arcipelago Toscano

Il Porto di Cala de' Medici si trova lungo l’ evocativa Costa Etrusca. All’interno della marina, troverete un borgo con una grande varietà di negozi e ristoranti. Marina Cala de' Medici è perfetta per crociere che si muovono all’interno dell’Arcipelago Toscano che comprende l’isola d’Elba, l’isola di Capraia, l'isola del Giglio, Giannutri. Isole queste tipicamente mediterranee con piccoli paesi costruiti attorno ad insenature naturali dove il porto è spesso già il centro del paese. Isole dove il connubio tra natura, cultura e tradizioni è quanto di meglio si possa trovare forse al mondo. Non lontano da Marina Cala de' Medici sorge Castiglioncello, una delle più famose destinazioni del Mar Tirreno, da sempre meta, non solo per coloro che cercano una vacanza all’insegna della cultura, ma anche per chiunque voglia vivere momenti di relax e divertimento.

L’isola di Capraia non è difficile da avvistare in navigazione. Quest’isola era una volta dimora di capre selvagge, da cui deriva il suo nome. È la terza più grande fra le isole dell'arcipelago dopo Elba e Giglio. Il porticciolo dell’isola vi consentirà di approdare in un paesino piacevole, rumoroso e colorato. Creata da un vulcano migliaia di anni fa, la cresta si estende ripida per tutta l'isola e in alcuni punti arriva a quasi 450 metri di altezza. Meritano un tuffo Cala del Ceppo e la Carbicina, splendida baia dai toni turchesi e rossastri. Altra tappa da non perdere è Cala Rossa, antico cratere dell’ex vulcano dal quale si originò l’Isola di Capraia, facilmente riconoscibile dal rosso acceso delle rocce laviche che crea un insolito contrasto con il blu del mare. D’obbligo un tuffo nelle splendide acque dello Scoglio del Gatto. Da qui ci dirigiamo a Marciana Marina, il comune più piccolo di tutta l’Elba. Vista dal mare Marciana Marina sta incastonata tra mare e montagne, intorno a una pittoresca insenatura con il suo antico porto. Di solito è amore a prima vista. Anche qui, come nel resto dell’isola, si può ormeggiare in piccole calette dove si gode di un'atmosfera rilassata e poco rumorosa. Le acque sono turchesi e cristalline e la natura è rigogliosa e colorata. Procediamo il nostro itinerario verso Marina di Campo, la capitale della movida elbana, il cui centro storico si è sviluppato attorno a quello che era un piccolo porto per i pescatori. Ideale per lo shopping, per una cena romantica e anche per la vita mondana serale.

Da qui salpiamo per Porto Azzurro, consigliamo di raggiungerla al tramonto, un vero spettacolo vissuto dalla barca: , il cielo che si tinge di rosso dietro le colline del golfo. Sul finire, ancoriamo a Portoferraio che, già arrivando dal mare, si intuisce essere un’insenatura protetta e fortificata dai bastioni. Infine la nostra ultima tappa è San Vincenzo, una delle località balneari più rinomate della Toscana ed in particolar modo, del tratto conosciuto come Costa degli Etruschi.

Nell’area si trovano parchi archeologici e naturalistici, meta ideale per chi cerca la bellezza ed i profumi della Maremma. Ottima destinazione per gli amanti del vino (è di queste zone il famoso Sassicaia, considerato il miglior vino d’Italia).

 

Relax in Costa Smeralda

La Sardegna è uno delle destinazioni migliori d'Europa per andare al mare: la bellezza delle sue spiagge è conosciuta in tutto il mondo e non necessita di presentazioni. Ichnusa, come la Sardegna era chiamata in greco antico, è la seconda isola più estesa del Mediterraneo dopo la Sicilia. La costa sarda conta quasi 200 km di spiagge, scogliere, calette nascoste e rias.

In questo itinerario, vi portiamo a scoprire la Sardegna Settentrionale partendo da Cannigione verso il Golfo di Arzachena sulla costa nord-est della Sardegna. Il golfo ha la forma di un fiordo con colline rocciose che si affacciano su entrambi i lati, creando uno sfondo aspro ma al contempo scenografico.

Cannigione è una piccola e tranquilla località di villeggiatura con un'atmosfera rilassata molto diversa da quella che si trova verso sud lungo la Costa Smeralda. Da Cannigione, ci dirigiamo quindi verso Porto Cervo, situato in un'insenatura alla base di splendide colline. Troverete che navigare nelle acque di Porto Cervo è allo stesso tempo bello per il suo scenario e sontuosamente indulgente per tutti i servizi disponibili in questa destinazione di lusso anche per chi arriva in barca.

Da Porto Cervo, salpiamo verso Porto Rotondo per poi fermarci all’Isola di Caprera, dove la bellezza naturale ha la precedenza sul turismo. Stormi di gabbiani reali e cormorani, e solitari falchi pellegrini popolano l’isola attirati dal Monte Tejalone che si erge a 695 piedi sopra il livello del mare, dominando l'orizzonte della vicina Maddalena e delle sue cime più piccole. Spiagge, calette e baie abbondano lungo le coste dell’isola, rendendola davvero un paradiso per chi arriva in barca.

Da Caprera ci dirigiamo quindi verso l’Isola della Maddalena. Quando si naviga nelle acque della Maddalena, si entra in un mondo naturale incontaminato di incredibile bellezza. Ovunque ci sono isole, rocciose e frastagliate. Troverete superlative insenature e baie ben protette e pittoresche, in breve, navigare qui è un'esperienza che si deve vivere in prima persona per comprendere appieno la sua maestosa bellezza e la sua stimolante avventura.

E adesso non ti è venuta voglia di andare al mare?

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...