<?php echo e($model->title); ?>

Lo stile parigino over 60: un trionfo di femminilità senza tempo

Una palette basica e pochi capi chiave per imitare lo stile più chic

Di Veronica Timperi

Semplice ma allo stesso tempo sofisticato, non passa mai di moda e si adatta perfettamente ad ogni stagione della propria vita. E' lo stile parigino, che profuma di croissant e baguette consumate all'ombra della Tour Eiffel e che ha fatto conoscere il glam delle donne della Ville Lumière a tutto il mondo. Sono loro infatti le portatrici sane di questo stile basico, essenziale ma vincente, un passepartout per essere chic in ogni occasione con pochi capi chiave ed una palette composta, in sostanza da 4-5 tonalità strategiche da combinare con cura. Uno stile perfetto per questi tempi in cui la semplicità e la comodità sono gli unici vezzi fashion da mostrare, e la maglietta a righe torna ad essere il feticcio della prossima primavera - estate. D'altronde a fare da modello alla schiera di donne che amano i look alla parisiénne, senza limiti di età, c'è Ines de la Fressange, 63 anni, ex modella, oggi stilista ed imprenditrice con all'attivo libri sulla moda, collaborazioni con brand famosi come Uniqlo e Roger Vivier, un simbolo di eleganza made in France. Proprio lei insegna nel suo 'Come mi vesto oggi?', libro edito da Ippocampo edizioni, come creare in poche mosse ed accorgimenti un look da perfetta parigina. 

LA PALETTE PARISIENNE

Moda vuole che a Parigi il nero si usi soprattutto nelle occasioni formali, quindi per il quotidiano a sostituirlo c'è l'onnipresente blu, uno dei colori della bandiera. In effetti proprio il tris della bandiera è molto utilizzato per comporre i look delle donne di Parigi. Al rosso, al bianco e al blu, si aggiungono poi altre tonalità come il beige, il bianco sporco, il celeste, ma senza esagerare nel metissage, per mantenere un effetto sobrio, tale da poter essere sfruttato anche in occasioni lievemente più formali. 

I MUST HAVE DELLO STILE PARIGINO

 Le donne di Parigi amano la comodità, indossare capi e accessori confortevoli ma identitari. Il capospalla preferito è il trench e non potrebbe essere altrimenti, vista la costante pioggia di Parigi. Non deve essere fasciante ma comunque avvolgere e assecondare i movimenti della silhouette, proprio come il modello classico di Max Mara. Quando inizia la primavera, poi, le parigine sfoggiano giacche struttrurate, spesso doppio petto con bottoni gioiello, come quella blu firmata Polo Ralph Lauren, abbinate a t-shirt candide, a camicie bianche, a maglie a righe bianche e blu, a jeans classici e affusolati e  a pantaloni skinny beige. Ai piedi niente tacchi: le strade di Parigi si percorrono a gran velocità con ballerine (e il modello bicolore di Chanel è un cult), mocassini retrò come quelli con frange e fibbie di Tod's, e con scarpe da ginnastica in tela colorata, classiche, stile Superga. Le borse, poi, devono essere capienti per contenere un mondo intero, quindi largo a forme da shopping bag, ma preziose, come quelle firmate Saint Laurent e Loewe

 

  

 

 

Se vi è servita questa mini guida sullo stile parisienne, non vi resta che metterlo in pratica

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...