<?php echo e($model->title); ?>

Come cambia il rapporto di coppia nella terza età

Viaggio nelle relazioni over 60

Di Noemi di Gioia

Quello della terza età è indubbiamente uno dei periodi più difficili della vita, perché è pieno di cambiamenti, che coinvolgono tutti gli aspetti della persona, da quello fisico, a quello psicologico, relazionale e sociale e possono mettere a dura prova anche il rapporto di coppia più consolidato.

I principali cambiamenti nella terza età

Il pensionamento, per primo, comporta un tale mutamento, da sconvolgere anche le coppie più mature: basti solo pensare al fatto che improvvisamente ci si trova a vivere a stretto contatto con il partner in ogni momento della giornata. La fine della vita lavorativa inevitabilmente richiede una ridefinizione del proprio sè sia a livello sociale che familiare e richiede anche una riorganizzazione all’interno della famiglia. Se poi al pensionamento si accompagna l’uscita da casa dei figli, la coppia si trova a vivere un altro passaggio della vita, che può essere molto delicato e che può avere effetti molto importanti. Per qualcuno questi cambiamenti possono corrispondere ad una specie di libertà ritrovata per poter fare ciò che si vuole. Per altri invece questi eventi possono provocare sensazioni di tristezza,  sentimenti di vuoto e di mancanza di significato. Questi riflessi negativi evidentemente non solo influiscono sull’aspetto psicologico individuale, ma anche condizionano la relazione di coppia. Per tutti, comunque, questi cambiamenti, così importanti, avvengono in un momento della vita, in cui, oltre ai mutamenti fisici per l’avanzare dell’età, sopraggiungono anche quelli del carattere: per esempio invecchiando, si diventa meno tolleranti con gli altri, più emotivi e più bisognosi di comprensione.

La comunicazione e la condivisione per una reciprocità nella coppia

In tutte queste nuove sfide, sollecitate dai cambiamenti, i partner possono diventare una valido aiuto ed una risorsa l’uno per l’altro: il ritrovarsi uniti diventa perciò fondamentale. Se nel tempo, anche perché sopraffatti dagli impegni, ci sono state cose non dette, che possono aver creato delle incomprensioni oppure si sono acquisite cattive abitudini, ora grazie anche alla maggiore disponibilità di tempo si possono rompere quei silenzi, per prendersi cura del rapporto, per riscoprire un’intimità persa da tempo e magari per dare nuova vitalità ad una relazione che forse si
era appiattita.  Non dimentichiamo che con il tempo anche i valori, le priorità, i bisogni cambiano. Allora perché non imparare a comunicare in modo sincero, senza la paura di esprimere ciò che si prova, ed imparare ad ascoltare l’altro o l’altra? Perché non cercare insieme di affrontare i problemi in modo costruttivo, per trovare soluzioni soddisfacenti per entrambi? Soltanto con la comunicazione, con l’ascoltarsi e con l’ascoltare l’altro, i partner possono riavvicinarsi, riscoprirsi come coppia, cercare nuovi adattamenti e continuare insieme un percorso, che, per alcuni aspetti è ancora da ridefinire, con il vantaggio però di essere più esperti e più maturi.

comments icon 0 commenti
Vuoi lasciare un commento? accedi
Loading...